Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Si chiude il Congresso Sumai. Il segretario Magi: “Grande soddisfazione, ottimo risultato”

sumai
L'evento, svoltosi a Roma dal 10 al 15 ottobre, ha riunito oltre 300 partecipanti con tavole rotonde, Ecm e talk a cui hanno partecipato decisori politici, rappresentanti delle Regioni, delle professioni, dei cittadini e stakeholder
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si è chiuso il Congresso Sumai, svoltosi a Roma dal 10 al 15 ottobre, un momento di confronto fra specialisti, istituzioni e stakeholder in cui sono stati toccati tanti temi dal Pnrr, all’equipe territoriale passando per la questione femminile, il ricambio generazionale e la carenza di specialisti. Oltre 300 partecipanti, tavole rotonde, Ecm e talk a cui hanno partecipato decisori politici, rappresentanti delle Regioni, delle professioni, dei cittadini e stakeholder.

Alla presenza anche del ministro Roberto Speranza, il segreterio generale Antonio Magi ha ribadito quelli che sono i punti essenziali per il sindacato in un momento in cui il territorio, perimetro d’azione quotidiana per gli specialisti ambulatoriali, è al centro di una riforma che deve ridisegnare le cure di prossimità. Il mercoledì mattina la tavola rotonda a cui hanno partecipato anche il sottosegretario Pierpaolo Sileri, il presidente della Fofi Andrea Mandelli, il segretario generale Sumai Assoprof Antonio Magi, Paolo Biasci presidente Fimp, Carlo Ghirlanda, presidente Andi, Domenico Crisarà, vice segretario nazionale Fimmg e Guido Quici, presidente Cimo. Oggetto del confronto il Piano nazionale di ripresa e resilienza che è lo strumento con cui l’Italia, fra le altre cose, dovrà intervenire per riformare la medicina del territorio con una serie di progetti di investimento e di risorse.

Nel pomeriggio sono intervenuti, fra gli altri, Anna Maria Parente, presidente della Commissione Igiene e Sanità, l’onorevole Beatrice Lorenzin, l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, il presidente di Fnomceo Filippo Anelli, il deputato di Fratelli d’Italia Francesco Lollobrigida e Massimiliano Fedriga, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha inviato un video saluto.

Giovedì è stato il turno della relazione di Nino Cartabellotta, presidente Gimbe, sulle criticità presenti nel Pnrr, mentre nel pomeriggio si sono anche concluse le procedure di voto per formare la nuova Segreteria nazionale del Sumai, elezioni in cui Magi è stato rieletto segretario generale, Giuseppe Nielfi come presidente, Gabriele Peperoni e Giuseppe Vitellaro come vice presidenti.

“Sono stati giorni in cui abbiamo avuto anche un bel confronto con la politica – ha detto Magi in conclusione – che ha manifestato interesse soprattutto sulla specialistica ambulatoriale in funzione del Pnrr. Perché il ruolo della specialistica ambulatoriale sarà centrale nella presa in carico di quei pazienti cronici in ambito territoriale e di prossimità. Siamo infatti noi quegli specialisti di fiducia, i primi che qualunque cittadino incontra prima di trovare gli specialisti ospedalieri. Grande soddisfazione, ottimo risultato, andiamo avanti con la speranza che insieme alla politica e alle altre organizzazioni sindacali, tutti insieme, seduti a un tavolo potremo veramente creare un nuovo servizio sanitario nazionale e dare assistenza sanitaria a tutti i cittadini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»