Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Pediatria, edizione del 21 ottobre 2021

tg_pediatria_21_ottobre_2021
In questa edizione si parla di: denatalità, nuovo presidente Sima, disabilità, rete di punti nascita in Italia, malattie rare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

STAIANO: “LA DENATALITÀ È UN PROBLEMA SOCIALE CHE MINA IL FUTURO DEL PAESE”

“È compito della Sip non solo occuparsi degli aspetti sanitari che riguardano il benessere del bambino, ma anche affrontare con determinazione le questioni sociali che stanno minando il profilo demografico della nostra popolazione a cominciare dal grosso problema della denatalità”. A dirlo è Annamaria Staiano, presidente della Sip, a margine del convegno ‘Aspetti medici e sociali dell’età pediatrica in Italia’ svoltosi presso l’Accademia nazionale dei Lincei.

ARMANDO GROSSI È IL NUOVO PRESIDENTE SIMA

Cambio al vertice della Società italiana di medicina dell’adolescenza: Gabriella Pozzobon ha passato il testimone della presidenza ad Armando Grossi. “Continueremo il lavoro svolto negli anni precedenti da Gabriella Pozzobon- afferma il neo presidente- contiamo però di allargare il nostro campo di azione anche su condizioni che classicamente non vengono trattate da una società scientifica. Nello statuto, infatti, abbiamo deciso di occuparci di una definizione allargata di adolescenza che comprenda anche il giovane adulto, un’età che finisce a 24 anni”.

DISABILITÀ, AIMATI: DA SIPPS GUIDA PRATICA PER AIUTARE FAMIGLIE

“Essere informati e aiutati non solleva i genitori di bambini disabili dalle proprie responsabilità o dal proprio dolore, ma aiuta moltissimo. In Italia abbiamo tante leggi che in gran parte tutelano la disabilità, ma il problema è conoscerle e saperle mettere in atto. Da qui l’idea di realizzare una Guida in grado di informare e formare non solo le famiglie ma tutti gli operatori che ruotano intorno alla disabilità, a partire dai medici”. A dirlo è Marina Aimati, membro Sipps, presentando ‘Includendo 360’, la prima Guida pratica intersocietaria sulla tutela della disabilità, promossa da Sipps e sostenuta da Sip.

NEONATI, SIN: RETE PUNTI NASCITA ITALIANI TRA MIGLIORI IN EUROPA

“L’Italia è tra i Paesi al mondo dove si nasce meglio, con tassi di mortalità neonatale bassissimi”. Lo ha affermato Fabio Mosca, past president della Sin, in apertura del XXVII congresso nazionale. “Certo- ha aggiunto- esistono ancora ampi margini di miglioramento, soprattutto per ridurre il divario tra i tassi di mortalità neonatale al Nord e Centro Italia rispetto al Sud Italia e alle Isole, ma la rete dei nostri punti nascita è tra le migliori in Europa”. La Sin ha appena portato a termine un importante progetto, gli ‘Standard Organizzativi per l’Assistenza Perinatale’, coordinati da Rinaldo Zanini, che ha visto la partecipazione delle principali società scientifiche dell’area materno infantile, con l’obiettivo di revisionare ed aggiornare gli standard organizzativi dell’assistenza perinatale in termini di risorse umane, strutturali e tecnologiche, con un approccio finalizzato prioritariamente alla maggior sicurezza possibile della diade madre/neonato.

ISS: 40% MALATTIE RARE COLPISCE ETÀ PEDIATRICA

“Il 40% di tutte le malattie rare, secondo il registro nazionale delle Malattie rare dell’Iss, colpisce l’età pediatrica e in questo ambito la parola chiave è condivisione. Dobbiamo condividere conoscenze, informazioni scientifiche, dati dei pazienti con il consenso informato e la possibilità di avviare attività di squadra con i colleghi a livello interdisciplinare e multidisciplinare. Dobbiamo condividere il know how, dal sospetto diagnostico alle più raffinate terapie”. A dirlo è Domenica Taruscio, direttrice del Centro nazionale Malattie rare dell’Iss.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»