Il Papa: “Sì a una legge sulle unioni civili per le coppie gay”

La dichiarazione nel documentario 'Francesco' presentato alla Festa del Cinema di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Gli omosessuali hanno il diritto di far parte di una famiglia. Sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia. Nessuno dovrebbe essere buttato fuori o essere reso infelice a causa di ciò”. Lo afferma Papa Francesco, nel documentario ‘Francesco’, di Evgeny Afineevsky, presentato oggi alla Festa del Cinema di Roma, secondo quanto riferito dal Catholic News Agency. “Quello che dobbiamo fare è una legge sulle unioni civili. In questo modo sono coperte legalmente. Io difendo questo”, aggiunge il Pontefice.

Il film non è un classico biopic, ma un viaggio nel mondo come è oggi e un percorso per capire quale potrebbe essere un futuro migliore, attraverso il lavoro del papa in vari ambiti: cambiamento climatico, immigrazione, pace, intolleranza religiosa, supporto alle persone LGBT, salute e uguaglianza.

“Mi ha attirato la personalità del Papa, il fatto che sia un uomo d’azione. In qualsiasi momento del giorno e della notte è pronto a darti una mano, ad aiutarti- ha dichiarato il regista in conferenza stampa alla Festa del Cinema di Roma-.  Quando ho iniziato a realizzare questo progetto mi ha  fatto capire che non voleva realizzassi un altro film sul Papa, voleva che vedessi tutto in maniera più globale. Il Papa non ha etichette, è una persona a favore della vita su scala globale. Da lui ho imparato l’umanità”.

“Riguardo all’omosessualità lui aveva già detto ‘Chi sono io per giudicare?’. Quando ho parlato con il Papa di essere gay, mi ha detto: ‘Juan Carlos non importa che tu sia gay, Dio ti ha fatto gay e comunque ti ama, il Papa ti ama e la Chiesa ti ama. Non ha detto ‘Hai scelto di essere gay’. Ed è così, è dimostrato perché poteva incontrarmi allora e poi mai più e invece siamo rimasti in contatto. È diventato un vero padre per me”, ha dichiarato a Roma Juan Carlos Cruz, vittima da bambino in Cile della violenza di un prete pedofilo, la cui testimonianza è presente nel doc ‘Francesco’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»