Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Minori, sabato 24 ottobre convegno ‘Femminicidio in vita’ sui figli contesi

Il convegno, alla luce del nuovo Dpcm sull'emergenza Covid del 18 ottobre che sospende convegni e congressi in presenza, si terrà a partire dalle 10.00 in diretta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sabato 24 ottobre 2020 presso la Sala dei Notari del Comune di Perugia il Comitato ‘Femminicidio in Vita’ “avrebbe dovuto dare il via alla conferenza stampa ‘Figli Contesi’. Avremmo affrontato diversi temi complessi come la vittimizzazione secondaria, l’Alienazione Parentale, l’affido condiviso durante le separazioni violente, la bigenitorialitá resa ‘perfetta’ dal Senatore Simone Pillon che non ha mai chiuso la porta alla sua proposta di legge resa nota con il suo cognome. Il convegno- alla luce del nuovo Dpcm sull’emergenza Covid del 18 ottobre che sospende convegni e congressi in presenza- si terrà a partire dalle 10.00 in diretta“. Così la presidente del Comitato Femminicidio in Vita Imma Cusmai

Confermati i relatori con un collegamento a distanza: Sarah Bistocchi, consigliera del Comune di Perugia, Giuliana Astarita, Consigliera alle pari opportunità della Regione Umbria, Imma Cusmai, Presidente del Comitato Femminile in Vita, Paola Pasinato, Presidente della Camera minorile di Perugia, Sara Pasquino, di Associazione Liberamente Donna e Marina Marconato. L’invito è stato esteso anche allo psicoanalista, saggista e accademico italiano, Massimo Recalcati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»