NEWS:

Anche a Napoli parte progetto ‘Maas-Mobility as a service’

Con 'Unico Campania' tutte le informazioni per muoversi in città e non solo

Pubblicato:21-09-2022 16:42
Ultimo aggiornamento:21-09-2022 16:46

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

NAPOLI – “Partiamo da un presente che non è un granchè sulla mobilità, ma guardiamo a un futuro di respiro internazionale”. Lo ha detto Edoardo Cosenza, assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità del Comune di Napoli, partecipando, oggi, alla firma degli accordi tra Palazzo San Giacomo e numerosi partner per il lancio del progetto ‘MASS – Mobility as a service’ finanziato nell’ambito del Pnrr, con la sperimentazione di progetti pilota per una nuova mobilità nell’area urbana e metropolitana.
I cittadini napoletani, quelli stranieri e i turisti, ha spiegato l’assessore, “attraverso un’unica piattaforma accederanno a moltissimi servizi di mobilità su gomma, ferro, taxi ma anche aliscafi. Avranno inoltre informazioni museali”. Tutto questo, ha ribadito Cosenza, deve “andare in parallelo con una mobilità funzionante perchè avere questi gioielli e non avere una mobilità funzionante” non avrebbe senso.
“Ma sta andando tutto in parallelo e si potrà passare da una mobilità tradizionale e scadente a una integrata con dentro anche quella “dolce”, il car sharing, le biciclette, i monopattini”. L’orizzonte è al 2026 ma, ha concluso l’assessore, “faremo in modo di ridurre i tempi”.
L’integrazione di tutti gli operatori della mobilità urbana e metropolitana, ha spiegato il presidente Gaetano Ratto, sarà garantita agli utenti dal Consorzio ‘Unico Campania’.
Tra i progetti finanziati dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti e da quello dell’Innovazione Tecnologica, con i fondi del Pnrr, la città di Napoli è risultata prima in graduatoria con il progetto Maas for Naples che ha tra i suoi obiettivi il miglioramento delle condizioni di viaggio degli utenti con l’integrazione dei sistemi di trasporto e informazione e il sostegno alle fasce deboli e agli utenti disabili e l’incremento della sostenibilità ambientale.
Con ‘MAAS’, ha sottolineato Gennaro Bifulco, delegato del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, da oggi ci sarà chi penserà ad organizzare il viaggio dal punto di partenza a quello di arrivo “su tutto il territorio nazionale senza doversi preoccupare del come. Ci sarà qualcuno, per noi, che sceglierà il miglio modo per farlo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy