hamburger menu

Tg Mondo Hi-Tech, edizione del 21 settembre 2022

Si parla di Internet ultraveloce in scuole e ospedali; il filosofo che non teme l'IA; il calo della spesa in ricerca e sviluppo in Italia; il premio vinto da Cefriel sul design

tg_hi_tech_21_settembre
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

IN ARRIVO INTERNET ULTRAVELOCE IN SCUOLE E OSPEDALI

Sono stati firmati alla presenza del ministro Vittorio Colao, i contratti per l’avvio dei lavori relativi ai bandi Scuole Connesse e Sanità Connessa. Presenti anche l’Amministratore delegato di Infratel Italia, Marco Bellezza, e i rappresentanti delle aziende aggiudicatarie Intred, Fastweb, Tim e Vodafone. Ai lavori sono destinati circa 480 milioni. Entrano così nel vivo le attività per portare entro il 2026 internet ultraveloce in circa 10 mila scuole e 12 mila strutture del servizio sanitario pubblico del Paese. I contratti per connettere scuole e strutture sanitarie seguono quelli firmati il 29 luglio per portare la banda ultralarga a circa 7 milioni di indirizzi civici, potenziare la tecnologia 5G in oltre 11.000 siti radiomobili esistenti e per creare nuove stazioni radiomobili in quasi 1.400 aree del Paese considerate a fallimento di mercato, come previsto dalla Strategia nazionale per la Banda Ultra Larga.


IL FILOSOFO CHE NON TEME L’IA: MAI L’UMANO È STATO COSÌ IMPORTANTE

Dimentichiamoci quella vecchia e focosa diatriba tra la filosofia e la tecnica, il pensiero che mette sotto torchio il demone dell’automazione e dell’iper connessione digitale. Al Festival filosofia, appena concluso, il professore di teoretica dell’Università di Torino, Maurizio Ferraris, nella sua lezione magistrale, ha spiegato perché l’umanità mai come ora ha un valore importante. Il segreto è proprio nei dati. Ascoltiamolo.

ISTAT, CALA SPESA 2020 IN RICERCA E SVILUPPO

Per la ricerca e lo sviluppo intra-muros, cioè quelle spese sostenute per le attività svolte dalle imprese con proprio personale e con proprie attrezzature, si sono spesi nel 2020 circa 25 miliardi di euro, il 4,7% in meno dell’anno precedente. Lo rileva l’Istat nel rapporto ‘Ricerca e sviluppo in Italia – Anni 2020-2022’. La spesa sostenuta dalle imprese diminuisce del 6,8% rispetto al 2019: tiene la grande impresa (+2,2%), in marcata flessione le PMI. In calo anche la spesa delle Università (-2,0%) mentre aumenta quella delle istituzioni private non profit (+2,2%) e resta stabile la spesa delle istituzioni pubbliche. I dati preliminari segnalano un’importante ripresa della spesa in R&S delle imprese per il 2021, il 5,2% in più rispetto al 2020, e per il 2022 (+3,9% sul 2021).

CEFRIEL VINCE PREMIO SU DESIGN MADE IN ITALY

Va a Cefriel, centro di innovazione digitale fondato nel 1988, il prestigioso Compasso d’oro, uno dei più ambiti riconoscimenti nel campo del design che celebra i migliori oggetti Made in Italy. Cefriel ha vinto con la nuova bilancia ‘Milano’. Il dispositivo è stato progettato insieme a Delcon, azienda italiana specializzata nella progettazione e produzione di dispositivi medicali e software per la filiera del sangue. La premiazione è stata l’occasione per riflettere sui risultati dati dalla combinazione tra design e innovazione digitale: unire design e tecnologie digitali, in fondo, significa ripensare prodotti e servizi che possano diventare accessibili a tutti, grazie alla comprensione dei processi cognitivi e dei linguaggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-21T14:03:21+02:00