VIDEO | Influenza, “mi vaccino per proteggere i nonni”: ecco la campagna dei pediatri

Alessandro, Gabriele, Nikole, Riccardo e Tommaso sono i protagonisti della nuova campagna della Società italiana di pediatria (Sip) a sostegno della vaccinazione antinfluenzale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Mi vaccino perché non voglio far ammalare i miei nonni“, o ancora “perché non voglio stare male, voglio fare gli allenamenti di nuoto e vincere le gare!”. Alessandro, Gabriele, Nikole, Riccardo e Tommaso sono i protagonisti della nuova campagna della Società italiana di pediatria (Sip) a sostegno della vaccinazione antinfluenzale. Per arrivare ai genitori i pediatri italiani hanno scelto di dare la parola direttamente ai bambini, realizzando un video in cui i piccoli divulgatori spiegano perché, secondo loro, sia importante proteggersi dall’influenza. Le risposte sono state sincere e inaspettate ma soprattutto i bambini hanno dimostrato una grande saggezza: “Bisogna far capire agli adulti che anche noi abbiamo il diritto di essere sani”, è questo il loro appello. 

“Abbiamo deciso di realizzare un video per convincere quante più famiglie possibili a vaccinare i propri bimbi perché lo scorso anno le coperture sono state insufficienti e quest’anno non possiamo permettercelo”, spiega Elena Bozzola, segretario nazionale della Sip. “Fare il vaccino è importante per due motivi- sottolinea la pediatra- innanzitutto perché la sintomatologia da Covid-19 è sovrapponibile a quella influenzale e questo potrebbe comportare un sovraccarico del Sistema sanitario nazionale col rischio di farlo andare in affanno”. Poi bisogna tenere presente che “può esserci una coinfezione Covid-influenza col pericolo che la sintomatologia del bambino ammalato si aggravi”, evidenzia Bozzola. ‘Proteggiamo i bambini dall’influenza: quest’anno è ancora più importante!‘ è il claim della campagna Sip visibile sul sito www.sip.it. Il ministero della Salute ha raccomandato di anticipare le vaccinazioni antinfluenzali all’inizio di ottobre e le consiglia per tutti i bambini a partire dai sei mesi di vita.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»