Navalnyj, i medici russi ritrattano: “No tracce di veleno”. Stallo sul trasferimento in Germania

Jarmysh denuncia il mancato via libera da parte russa al trasferimento di Navalnyj in Germania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I medici dell’ospedale siberiano dove e’ ricoverato Aleksej Navalnyj negano di aver trovato tracce di veleno nell’uomo, contraddicendo cio’ che avevano sostenuto solo un’ora prima: lo ha riferito oggi la portavoce dell’oppositore Kira Jarmysh, con un messaggio su Twitter.

“Cosa gli e’ accaduto?” ha chiesto infine la responsabile, in riferimento al comportamento dei dottori.

Jarmysh aveva denunciato in precedenza il mancato via libera da parte russa al trasferimento di Navalnyj in Germania, a bordo dell’aereo di una ong atterrato stamane nella citta’ di Omsk dove l’oppositore e’ ricoverato da ieri. Il volo e’ stato organizzato da Cinema for Peace Foundation, fondata dall’attivista e regista Jaka Bizilj.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»