Consultazioni, per le Autonimie ok a Conte bis. Gruppo misto: “No a voto, sì a governo Pd-M5s”

Il calendario completo delle consultazioni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Dopo le dimissioni di Giuseppe Conte ieri in Senato, ora tocca al presidente della Repubblica Sergio Mattarella decidere le sorti del governo. Oggi alle 16.00 sono iniziate le consultazioni. Meno di mezz’ora e’ durato l’incontro al Quirinale tra il presidente della Repubblica e la presidente del senato Elisabetta Alberti Casellati, a cui è seguito quello con il presidente della Camera, Roberto Fico.

AUTONOMIE SENATO: PRONTI AD APPOGGIARE CONTE BIS

“Siamo disponibili ad appoggiare un progetto che nascerà. Noi non avremmo nessun problema se ci fosse un Conte bis con una maggioranza diversa, ci sembra una persona molto istituzionale, per noi è una buona ipotesi, è elegante e ci piacerebbe molto. Lo abbiamo detto al presidente della Repubblica”. Lo ha detto Julia Unterberger, presidente del gruppo Per le Autonomie (Svp-Patt, Uv) del Senato, parlando al Quirinale dopo aver incontrato Mattarella. “E’ da irresponsabili votare adesso quando c’è da preparare il bilancio e con il rischio che aumenti l’Iva”, ha aggiunto. Le autonomie portano in dote 5 voti a favore di una eventuale maggioranza.

UNTERBERGER: SE SALE IVA FAREMO LA SPESA IN AUSTRIA

Se non si riesce a disinnescare le clausole di salvaguardia e aumenta l’Iva al 25% “la nostra popolazione che vive in Alto Adige potrebbe andare a fare la spesa in Austria”, causando un crollo dei consumi, ha dichiarato Unterberger. Inoltre, ha spiegato, “nel nostro gruppo siamo tutti europeisti e vogliamo l’Italia in Europa mentre le idee dei sovranisti portano il paese vicino alla Russia”, ha concluso.

DE PETRIS: NO VOTO ANTICIPATO, GOVERNO LEGISLATURA CON PD E M5S

“Abbiamo esposto al presidente della Repubblica le nostre preoccupazioni sulla precipitazione del Paese al voto, si rischierebbe che molte forze politiche non sarebbero neanche in grado di presentare le liste, è anche quindi un problema democratico. Riteniamo il voto anticipato un’idea pericolosa per il Paese”. Lo ha detto la senatrice del Gruppo misto-Leu, Loredana De Petris, parlando alla stampa in Quirinale dopo l’incontro con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “La maggior parte dei senatori del Misto- ha sottolineato De Petris- pensano che sia necessario avere la buona volontà di provare a costruire un’ipotesi di governo non breve, di transizione o un accordicchio, ma politico, perché il Paese ha bisogno di cambiare molto: non parlo solo di messa in sicurezza dei conti ma di investimenti e di cambiare molto a partire dalle politiche dell’immigrazione, e mi riferisco ai decreti sicurezza. Se si vuole e si fa tutti uno sforzo, noi, Pd e M5S si può riuscire, non basandosi solo sui numeri ma su idee chiare, a stabilire 4-5 punti di contenuti per un governo di legislatura”.

IL CALENDARIO DELLE CONSULTAZIONI

– ore 16 la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati

– ore 16.45 il presidente della Camera Roberto Fico

– ore 17.30 il gruppo parlamentare “per le Autonomie (svp-patt,uv)” del Senato

– ore 18.00 il gruppo parlamentare Misto del Senato

– ore 18.30 il gruppo parlamentare Misto della Camera

– Il presidente emerito della Repubblica, senatore Giorgio Napolitano, non trovandosi a Roma, verrà sentito telefonicamente

– ore 19.00 il gruppo parlamentare “liberi e uguali” della Camera.

IL CALENDARIO DI DOMANI

– ore 10.00: gruppi parlamentari Fdi

– ore 11.00: gruppi parlamentari Pd

– ore 12.00: gruppi parlamentari Forza Italia

– ore 16.00: gruppi parlamentari della Lega

– ore 17.00: gruppi parlamentari M5s.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»