Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In provincia di Bologna stanze per gli studenti universitari a 75 euro mese

universita_libri
San Benedetto Val di Sambro, Comune di 4.000 abitanti nell'Appennino, mette a disposizione degli iscritti all'Alma Mater due appartamenti con quattro posti letti ciascuno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Pietro Tabarroni

BOLOGNA – Problemi con l’alloggio a Bologna? Per gli studenti che hanno difficolta a trovare una casa adatta, ora esiste una nuova alternativa, San Benedetto Val di Sambro, Comune di circa 4.000 abitanti alle porte della città. In ‘ballo’ ci sono due appartamenti con otto posti letto a 75 euro mensili l’uno. Tuttavia, per incentivare gli studenti, i primi due mesi di affitto vengono scontati, viene fornita un auto in car sharing e l’utilizzo sala studio a Ripoli, con fibra ottica e wi-fi inclusi. Ogni appartamento è arredato, ed è composto da due camere (quattro posti letto in tutto), una cucina, un soggiorno, un bagno, una cantina e un garage. Il bando, riservato agli iscritti all’Università di Bologna dell’anno 2021/2022, è online sul sito del Comune di San Benedetto.

L’iniziativa è promossa dall’amministrazione, che gestisce gli immobili, ed è stata promossa in collaborazione con l’Ateneo e l’azienda regionale per il Diritto agli studi superiori-Er.go. Tutte le informazioni, il bando e le modalità di selezione e partecipazione sono disponibili sul sito del Comune di San Benedetto Val di Sambro e di ER.GO. La scadenza della domanda è fissata per sabato 4 settembre alle 12.

Peraltro, il progetto non è nuovo. Già da diversi anni, San Benedetto Val di Sambro mette a disposizione degli studenti fuori sede dell’Alma Mater alcuni alloggi di privati a costi competitivi e spazi ove poter studiare ed eventualmente fruire di servizi digitali gratuiti, mentre l’Ateneo, sempre in collaborazione con il Comune e con Er.go, ha attivato il servizio di Car sharing. Sul canale Youtube del Comune è possibile ascoltare la testimonianza degli studenti che hanno usufruito del servizio, mettendo insieme le loro esperienze nella campagna promozionale ‘Una storia da raccontare insieme’.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»