Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La Regione Liguria cerca artisti che si facciano testimonial per la campagna vaccinale

regione liguria vaccinati liberi
Piazza De Ferrari ha inviato una lettera agli organizzatori di eventi affinché lancino un appello a favore del vaccino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – A.A.A. testimonial cercasi. La Regione Liguria ha lanciato un appello ad artisti e relatori di convegni organizzati quest’estate da Ventimiglia a Sarzana per sensibilizzare i liguri ad aderire alla campagna vaccinale anti Covid. “Il vaccino è l’unico modo per uscire dalla pandemia e saremo felici se il mondo della cultura e dello spettacolo vorrà accogliere l’appello per sensibilizzare i liguri a quello che è anche un dovere civico”, afferma il governatore Giovanni Toti. Piazza De Ferrari ha, così, inviato una lettera agli organizzatori degli eventi che si terranno in Liguria nelle prossime settimane affinché lancino un appello a favore della campagna vaccinale. “I relatori e gli artisti che saranno protagonisti di eventi pubblici in Liguria potranno così diventare importanti testimonial, con un messaggio rivolto soprattutto ai giovani che ancora non si sono prenotati per la prima dose di vaccino”, aggiunge Toti.

Intanto, questa sera è in programma la prima di tre open night consecutive, in cui sarà possibile vaccinarsi nei principali hub regionali, senza necessità di prenotazione. “In un momento cruciale della ripartenza degli eventi sarà importante che gli artisti impegnati in tutti gli spettacoli realizzino un appello da poter divulgare anche attraverso i social di Regione Liguria- sottolinea l’assessore alla Cultura, Ilaria Cavo- il settore dei grandi eventi è quello che più ha la possibilità di parlare a un vasto pubblico: ogni occasione è importante per sensibilizzare chi non si è ancora vaccinato”.

LEGGI ANCHE: Il leghista Borghi contro i giornalisti: “Io vaccinato? Chiedete a un omosessuale se è sieropositivo”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»