hamburger menu

Boom di meduse spiaggiate a Trieste: parte l’intervento di rimozione

Il Comune ha stanziato quasi 2.300 euro per rimuovere centinaia di meduse spiaggiate allo stabilimento 'Alla Lanterna', detto Pedocin

meduse_trieste

TRIESTE – Intervento straordinario avviato dal Comune di Trieste, con una spesa di quasi 2.300 euro, per lo stabilimento comunale ‘Alla Lanterna‘, detto Pedocin, dove centinaia di meduse sono spiaggiate. Secondo i responsabili della struttura, come si legge in una nota, “non si ricorda un tale fenomeno in questo periodo, in quanto, solitamente, la presenza delle meduse si verificava nei mesi di aprile-maggio“.

LEGGI ANCHE: Meduse nel Mediterraneo: quali sono e cosa fare in caso di puntura

“Quest’anno, nonostante la presenza allo stabilimento delle barriere antinquinamento – spiegano dalla struttura -, si sono verificati degli spiaggiamenti delle meduse, dovuti probabilmente a diversi fattori, tra cui gli eventi meteo che le concentrano sotto costa, oppure a fattori meteo-marini, come il mare piatto e le numerose giornate di sole dell’ultimo periodo, che facilitano la risalita delle meduse aumentando la possibilità di avvistarle”.

Visto il perdurare del fenomeno, l’assessore comunale Elisa Lodi spiega come si stia “verificando la possibilità di sistemare una apposita rete, che arrivi sul fondale, in modo da impedire che le meduse passino sotto la barriera protettiva delle ‘panne’ evitando il ripetersi dello spiacevole fenomeno al Pedocin”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-21T12:56:54+02:00