Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Torna a Firenze l’African Diaspora Cinema Festival

african diaspora cinema festival
Da mercoledì 23 a sabato 26 giugno. La rassegna mira a superare le gerarchie culturali e i limiti geografici spesso impliciti in termini come "film africano" o "cinema africano"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Torna a Firenze, da mercoledì a sabato prossimi, l’African Diaspora Cinema Festival, con un rinnovato impegno per raccontare l’eterogeneità, la mobilità e le interconnessioni culturali e globali.
Fondata nel 2013 dal regista Fide Dayo, riferiscono gli organizzatori, la rassegna mira a superare le gerarchie culturali e i limiti geografici spesso impliciti in termini come “film africano” o “cinema africano”.
In una nota si evidenzia che “il digitale ha reso possibile, tra l’altro, la proliferazione di piattaforme di scambio internazionali e una circolazione non mediata dell’industria del cinema e un contatto diretto con i registi, aggirando i canali classici di distribuzione”.

La selezione dei 15 film dell’edizione 2021 dell’African Diaspora Cinema Festival – su un totale di 110 opere in concorso – riunisce le opere di registi di base in Africa o della diaspora globale ma anche di autori che si muovono tra più mondi. Secondo gli organizzatori, negli ultimi mesi il cinema si è trasformato in “un’esperienza solitaria”, su piccolo schermo.
Durante la pandemia, le piattaforme di streaming hanno monopolizzato l’esperienza cinematografica e hanno eclissato la vivacità del cinema vissuto in comunità, al di là degli algoritmi individualizzati guidati dal consumatore” si riferisce nella nota. “Il cinema era ed è un luogo del collettivo, che riflette e ripensa opinioni, valori, morale, estetica, politica e identità.

Il cinema affronta l’ignoto, lo scomodo e le rotture estetiche, è un luogo di discussione, di consenso o dissenso, un inizio di processi di cambiamento”.
Quest’anno il Festival collabora con la Fondazione Stensen e dopo le prime tre giornate che si svolgeranno a Villa Romana, sabato presenterà due film sullo schermo all’aperto della Manifattura Tabacchi. Il programma dei film sarà accompagnato da conferenze e concerti dal vivo, con ingresso gratuito.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»