Stati generali, Conte: “2020 annus horribilis, ma ce la faremo a reinventare l’Italia”

Tra i temi al centro della conferenza stampa conclusiva degli Stati generali l'abbassamento dell'Iva, il cuneo fiscale e il Dl semplificazioni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il 2020 sara’ “un annus horribilis dal punto di vista delle sofferenze economiche e delle conseguenze sociali”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa conclusiva degli Stati generali. In questi giorni abbiamo “rivolto lo tutti insieme lo sguardo al futuro. Oggi Baricco ha fatto un discorso molto bello. Ha espresso un concetto che riprendo: abbiamo attraversato questi mesi, abbiamo aperto all’impossibile il panorama della nostra mente abbiamo allargato all’impensabile il raggio della nostra azione”. Ecco “il piano di rilancio non e’ solo una raccolta di riforme, ci siamo resi conto che non e’ affatto sufficiente riformare il Paese, dobbiamo reinventare il paese che vogliamo“. 

STATI GENERALI, CONTE: “HO VISTO ENTUSIASMO ED ENERGIA, SÌ CI RIPRENDEREMO”

 “Non e’ certo con gli incontri che si riprende il Pil”. Forse voleva chiedere “se abbiamo una prospettiva positiva?”. In questi giorni “ho visto tanto entusisamo, tanta energia, con mano abbiamo toccato che tante componenti della societa’, del terzo settore, cittadini… in tutti abbiamo letto negli occhi tanto entusiasmo, tanta voglia di reagire, non abbiamo mai riscontrato un atteggiamento di passitivita’, di sentirsi sopraffatti da questa durissima prova”. Quindi, “dico: ci riprenderemo sicuramente”.

CONTE: “NIENTE PASSERELLE, ORA OPPORTUNO INCONTRO CON SINGOLE FORZE OPPOSIZIONE”

“Questo dialogo ci rafforza, rafforza me e tutti i ministri. Ci rafforza negli obiettivi, nelle linee di intervento su cui vogliamo agire”, dichiara Giuseppe Conte in conferenza stampa al termine degli Stati generali. Sono tre le direttrici: “Modernizzare il paese. Lavorare per la transizione energetica. Rendere l’Italia piu’ inclusiva”.  “Non ci siamo chiusi affatto. Anzi ci siamo aperti al mondo della cultura e alla societa’ civile”, ha aggiunto. “Qualche ironia l’avevo colta. Ma non ci sono state passerelle. Abbiamo lavorato senza risparmiarci. Abbiamo scelto questa bellissima cornice istituzionale, Villa Pamphili, perche’ della bellezza dell’Italia non dobbiamo vergognarci””, ha spiegato il premier. Le forze di opposizione “non hanno raccolto il mio primo invito a loro riservato. Tornero’ a proporre un’ulteriore occasione di confronto. Proprio per evitare passerelle credo sia piu’ opportuno incontrarsi con ciascuna forza”. E questo “per non avere un confronto confuso e cosi’ avremo maggiore tranquillita’ per confrontarci. Spero accoglieranno l’invito e confido farlo questa stessa settimana”, dichiara il premier. Certo, aggiunge, “Forza Italia sembrerebbe predisporsi a un confronto piu’ dialogico ma confido anche che Lega, Fdi e altri gruppi possano partecipare a questo confronto”.

DL SEMPLIFICAZIONE, CONTE: “CONFIDO GIA’ NEL PROSSIMO CDM”

“Confido di portare gia’ al prossimo consiglio dei ministri il decreto semplificazione”.

STATI GENERALI, CONTE: “PIANO RILANCIO SARÀ ORIZZONTE AZIONE GOVERNO”

 Ora “ci prenderemo altra settimana con ministri per rielaborare il Piano di rilancio dopodiche’ avremo un piano nella versione definitiva, quello sara’ l’orizzonte dell’azione del governo. Ricaveremo poi specifici investimenti e riforme che faremo con il recovery plan che faremo a settembre”. 

CONTE: “L’ITALIA SANA CI CHIEDE DI COLMARE L’ECONOMIA SOMMERSA”

 “Dobbiamo favorire i pagamenti digitali, cashless. Tutte le componenti sane del Paese ci chiedono di contrastare l’econokmia sommersa”. 

CONTE: “INVESTIRE TANTISSIMO UNIVERSITA’, RICERCA E SCUOLA”

 “Abbiamo la consapevolezza che bisogna investire tantissimo nell’universita’, nella ricerca e nella scuola”.

CONTE: “QUASI TUTTI CHIEDONO CUNEO FISCALE CON VANTAGGIO LAVORATORI”

“Tantissimi, quasi tutti, ci hanno chiesto il cuneo fiscale, con beneficio per i lavoratori”. 

CONTE: “A RAVENNA NASCERA’ IL PIU’ GRANDE CENTRO A MONDO DI CATTURA E STOCCAGGIO CO2”

“A Ravenna nascera’ il piu’ grande centro al mondo di cattura e stoccaggio di Co2”.

CONTE: “ZANARDI E’ ESEMPIO DELLA MIGLIORE ITALIA, EROE DEL QUOTIDIANO”

“Un abbraccio a Alex Zanardi per la sua forza d’animo, per la sua capacita’ di resilienza. E’ l’esempio della migliore Italia, che sa esprimere non solo grandi campioni ma anche grandi uomini. Un eroe del quotidiano”.

CONTE: “NON ABBIAMO DECISO ABBASSAMENTO IVA, MA PREOCCUPATI PER CONSUMI”

“Non abbiamo deciso” di abbassare l’Iva “anche perche’ e’ una misura costosa. Ma sicuramente c’e’ molta preoccupazione da parte del governo perche’ i consumi non stanno ripartendo. Ne stiamo discutendo. Questa settimana sara’ decisiva per una prospettiva del genere”.

CONTE: “AFFIDABILE, ZINGARETTI HA IDEE CHIARE, FIDUCIOSO IN FUTURO LEGISLATURA”

“Non seguo nel dettaglio la vita interna dei partiti di maggioranza. E anche del Pd. Posso dire di essere assolutamente fiducioso. Lavoriamo in maniera costruttiva. Qualche fibrillazione, come in tutte le famiglie c’e’ sempre. Posso pero’ dire che nel Pd come in altre forze trovo una forza affidabile, un segretario che ha le idee molto chiare ogni volta che abbiamo qualche confronto”, ha dichiarato il premier a proposito del dibattito interno al Pd. “Non esito a sentirmi fiducioso per il lavoro che stiamo facendo, per i prossimi mesi e confido anche per il prosieguo della legislatura perche’ le misure che stiamo adottando hanno un orizzonte pluriennale. Non si possono fare nel giro di qualche settimana”, aggiunge Conte.

CONTE: “2020 ANNUS HORRIBILIS PER ECONOMIA E CONSEGUENZE SOCIALI”

Il 2020 sara’ “un annus horribilis dal punto di vista delle sofferenze economiche e delle conseguenze sociali”.

AUTOSTRADE, CONTE: “VERSO SOLUZIONE OBBLIGATA, A MENO DI PROPOSTE IN EXTREMIS”

“Sul mio tavolo non ho una proposta che considero accettabile, ci siamo parlati coi ministri competenti credo che ci avviamo verso una soluzione obbligata anche se e’ chiaro che se arriva in extremis una proposta siamo obbligati a prenderla in considerazione. Il caso va chiuso e subito. da questo punto di vista Atlantia ha ragione. Non si puo’ prorogare questa incertezza cosi’ a lungo. Hanno richiesto una soluzione chiara e noi come governo abbiamo il dovere di dare una soluzione chiara nei prossimi giorni”.

USA, CONTE: “RAZZISMO INACCETTABILE, MA DERIVA VIOLENTA E’ SBAGLIATA”

“La nostra Costituzione come tutte le carte costituzionali contempla il principio del divieto di qualsiasi discriminazione razziale. Negli Usa si e’ innescato un meccanismo di protesta che in qualche modo abbraccia forme di discriminazione, diseguaglianze sociali e l’emarginazione di alcuni strati della popolazione”. Lo dice il premier Giuseppe Conte commentando le proteste in Usa dopo la morte di George Floyd. “Sono preoccupato, come lo sono i governanti, quando le proteste assumono una deriva violenta, la reazione violenta non e’ mai ammissibile. Seguiamo con molta trepidazione, rispettiamo le vicende interne di uno stato tradizionale alleato dell’Italia e ovviamente ci associamo a qualsiasi divieto di discriminazione razziale”, aggiunge il premier.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»