VIDEO | Alex Zanardi, i medici: “Stabile, ma quadro neurologico resta grave. A giorni decideremo sulla sedazione”

"Le condizioni cliniche restano a prognosi riservata”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “In linea generale le condizioni cliniche” di Alex Zanardi “sono stabili. Siamo piuttosto soddisfatti anche se questo non ci consente di escludere possibili evoluzioni o complicanze, pertanto le condizioni cliniche restano a prognosi riservata”. E’ il bollettino medico di Alex Zanardi, comunicato ai giornalisti dal professor Sabino Scolletta direttore del dipartimento emergenza urgenza dell’ospedale S. Maria Le Scotte di Siena. “Lo teniamo sedato per tenerlo stabile. In settimana, probabilmente domani o dopodomani, decideremo se iniziare a sospendere la sedazione. Dipendera’ dalle condizioni cliniche”, aggiunge Scolletta. Zanardi ha passato “una notte in condizione di stabilita’ cardio-respiratoria, circolatoria e metabolica. Le condizioni cardiocircolatorie sono stabili e adeguate. Il monitoraggio neurologico ha mostrato una certa stabilita’ anche se il dato e’ da prendere con cautela visto che il quadro neurologico resta grave”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»