Giornale radio sociale, edizione del 21 giugno 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

SOCIETA’ – I bambini non vanno lasciati soli. Nella relazione della Garante dell’Infanzia un appello alle istituzioni. Il servizio di Anna Monterubbianesi. 

DIRITTI – Ci siamo anche noi. La correlazione tra povertà e disabilità è un dato ormai certo e acquisito: l’Istat, però, non ne tiene conto e non la prende in esame. La denuncia arriva dalla Fish, dopo la pubblicazione, da parte dell’Istituto di statistica, del report annuale sull’indigenza in Italia. “Un’occasione mancata – si rammarica l’associazione – per indagare correlazioni e darne contezza come base di serie politiche contro l’esclusione”.

ECONOMIA – The fashion experience. Da oggi al 30 giugno Milano ospita il percorso interattivo che farà scoprire ai visitatori il sistema di sfruttamento e di violazione sui lavoratori e i danni ambientali causati dall’industria tessile. L’evento, organizzato dall’Associazione Mani Tese si terrà in piazza XXIV Maggio.

INTERNAZIONALE – Ultima chiamata. Se la guerra in Yemen non si ferma per tempo si rischia di avere mezzo milione di morti nel 2022: è l’allarme lanciato dal sottosegretario generale per gli affari umanitari delle Nazioni Unite Mark Lowcock. Il conflitto, che sta diventando sempre più violento, con migliaia di vittime tra i bambini, è considerato da tempo la peggiore crisi umanitaria al mondo.

SPORT – Sport e integrazione. Sono stati presentati ieri a Rimini, nel corso del Web Marketing Festival, i Mondiali Antirazzisti Uisp che si svolgeranno a Riace dal 5 al 7 luglio. Il servizio di Elena Fiorani. 

CULTURA – L’arte che accoglie. Fondazione Tim lancia un bando per rendere i musei più accessibili alle persone con difficoltà percettive e sensoriali attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative che favoriscano l’inclusione. Destinatari del progetto sono i soggetti pubblici e privati. La scadenza è al 3 settembre.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»