Ue, Nicola Zingaretti: “Da fessi essere contro. Dare all’Europa una nuova missione”

"Affidarle il compito di umanizzare la globalizzazione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Che Trump abbia una linea anti-Ue lo capisco, ma che l’abbia l’Italia e’ da fessi. Cosi’ non si difende la sovranita’ italiana, semmai la si umilia. Noi dobbiamo dirci la verita’: questa Europa non va bene, ma senza Europa siamo morti e questo va sempre ricordato”. Cosi’ il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo a Radio Capital, ha risposto a chi gli chiedeva un commento sull’atteggiamento di chiusura del governo rispetto al vertice con Francia, Spagna e Germania convocato per questa domenica.

Secondo Zingaretti “oggi la crisi europea e’ figlia dell’assenza di una missione di sviluppo. Noi dobbiamo chiedere un’altra Europa, ma affidandole il compito di umanizzare la globalizzazione”. E a chi gli chiedeva un commento sul premier Giuseppe Conte, il governatore del Lazio ha replicato: “Paghiamo tutti un punto di mediazione non trovato tra la Lega e il Movimento Cinque Stelle”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»