Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Petrolio, Regione Basilicata esorta Total a rispettare la ‘clausola sociale’

Prevede che in caso di subentro in servizi appaltati dalla società petrolifera, prevede il mantenimento dei lavoratori occupati con l'impresa precedente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Sarà aggiornato entro due mesi il protocollo di sito Total per la concessione Gorgoglione risalente al 2019. Lo ha annunciato in una nota l’assessore alle Attività produttive della Regione Basilicata, Francesco Cupparo, al termine di un incontro con sindacati, sindaci dell’area interessata e rappresentanti della compagnia petrolifera. Al centro i punti del protocollo di intesa “per la trasparenza e la valorizzazione dell’occupazione e dello sviluppo per il sito di estrazione petrolifera Tempa Rossa” che registrano criticità in merito alle nuove assunzioni e al sistema di appalto e subappalto. L’assessore ha chiesto il “pieno rispetto” del protocollo di intesa riferito alla “clausola sociale” che, in caso di subentro in servizi appaltati dalla società petrolifera, prevede il mantenimento dei lavoratori occupati con l’impresa precedente e le informazioni sul quadro complessivo di nuove assunzioni secondo il cronoprogramma indicato da Total sino al raggiungimento dell’impiego di 1.149 lavoratori nello sviluppo delle attività del Centro Olio.

“Non possiamo più tollerare – ha detto Cupparo – atteggiamenti e comportamenti da parte della società che non rispettino i principi e le regole a garanzia dei diritti e delle tutele dei lavoratori dell’indotto a partire dalla salvaguardia occupazionale nei cambi di appalto, mantenimento delle condizioni contrattuali ed economiche, definizione e salvaguardia dei perimetri contrattuali attraverso l’applicazione dei contratti”. Alla Total la richiesta di fornire un aggiornamento delle figure professionali affinché possano essere formate in loco, attingendo alle disponibilità di giovani e alle categorie di disoccupati già specializzati o da riqualificare e di fare il punto sul sistema di candidature che Total ha individuato nella piattaforma-database Adecco, alla quale afferiscono i singoli lavoratori e le imprese che intendono proporsi per un lavoro e partecipare agli appalti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»