Test di accesso all’università, l’emergenza Covid19 ridisegna le date: si parte l’1 settembre

Il Mur ha diramato il calendario per il prossimo anno accademico: partono gli aspiranti veterinari, due giorni dopo test a Medicina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il ministero dell’Università e della Ricerca (Mur) ha dettato il nuovo calendario per i test di accesso alle facoltà a numero chiuso.

“In considerazione delle recenti misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e della necessità, per gli Atenei, di predisporre misure organizzative per consentire lo svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato, si comunica di seguito il nuovo calendario delle date che sostituisce integralmente il precedente calendario pubblicato con avviso dell’11 marzo 2020″, scrive il Mur in una nota.

LE NUOVE DATE

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria: martedì 1 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua italiana: giovedì 3 settembre 2020;

– Corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto entro venerdì 25 settembre 2020 (la data è definita da ciascun Ateneo nel proprio bando);

– Corsi di laurea delle professioni sanitarie > martedì 8 settembre 2020;

-Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua inglese: giovedì 10 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria: mercoledì 16 settembre 2020;

– Corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie venerdì 30 ottobre 2020. Il calendario è disponibile anche sul sito al seguente indirizzo: https://www.miur.gov.it/

Le “modalità e i contenuti delle prove ed il numero dei posti disponibili per le immatricolazioni saranno invece definiti con successivi decreti”, conclude il comunicato.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»