VIDEO | Droga dalla Calabria e dalla Campania: arresti a Palermo

Una organizzazione criminale che riforniva di droga tutta la Sicilia è stata disarticolata dagli agenti della squadra mobile di Palermo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Un’organizzazione criminale che riforniva di droga tutta la Sicilia è stata disarticolata dagli agenti della squadra mobile di Palermo. Decine le misure cautelari disposte dal gip, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo siciliano, nei confronti degli indagati accusati di far parte di una banda che si riforniva di droga in Calabria e Campania per poi trasportarla in Sicilia. 

Le indagini hanno consentito di ricostruire nel dettaglio i ruoli dei componenti della banda “che aveva istituito al suo interno – sostengono gli investigatori – precise figure di riferimento per le spedizioni, lo stoccaggio e il pagamento della droga”. 

Svelata anche una rete di attività a supporto logistico dell’organizzazione: c’era, infatti, chi si occupava di dare assistenza ai promotori dell’organizzazione e di provvedere anche agli alloggi di corrieri e fornitori di droga alloggiative di corrieri e fornitori di droga. Il blitz, denominato ‘Blacksmith’, nasce da una precedente indagine della squadra Mobile, condotta nel 2016, che aveva portato alla luce un traffico di cocaina dal sud America e dalla Calabria: la droga era destinata a rifornire le piazze di spaccio palermitane. Sequestrate anche alcune attività commerciali riconducibili ai componenti della banda.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»