Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Papa Francesco apre assemblea Cei, segui la diretta

papa francesco
Sollecitati dalla relazione del professor Pier Cesare Rivoltella, i vescovi italiani si confronteranno sulla responsabilità educativa e missionaria della Chiesa all’interno di una cultura fortemente plasmata dalla comunicazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=K5F7T1aIccQ

ROMA – L’assemblea generale della Conferenza episcopale italiana è imperniata sul tema: “Quale presenza ecclesiale nell’attuale contesto comunicativo”. Sollecitati dalla relazione del professor Pier Cesare Rivoltella, i vescovi italiani si confronteranno sulla responsabilità educativa e missionaria della Chiesa all’interno di una cultura fortemente plasmata dalla comunicazione. All’ordine del giorno ci sono anche contenuti e iniziative della Chiesa italiana verso il Sinodo dei Vescovi; l’aggiornamento del Decreto generale concernente “Disposizioni per la tutela del diritto alla buona fama e alla riservatezza”; alcune determinazioni in materia giuridico-amministrativa, tra cui la presentazione e l’approvazione della ripartizione delle somme derivanti dall’8xmille per l’anno 2018.
A conclusione dei lavori giovedì 24 maggio, alle 13, è convocata una conferenza stampa nell’atrio dell’Aula Paolo VI presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»