“La schiena va a scuola”, Aifi Lombardia consegna premi

L'associazione dei fisioterapisti è in campo per prevenire i problemi di schiena fin dalle scuole elementari e medie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Offrire ai ragazzi informazioni utili unite ad alcuni semplici suggerimenti per prendersi cura della propria schiena, gestire al meglio la colonna vertebrale, proteggerla e accompagnarne l’evoluzione nella maniera più corretta. E’ questo l’obiettivo del progetto ‘La schiena va a scuola – Prime regole per rispettarla’, messo a punto anche nell’anno scolastico 2017/2018 dall’Associazione italiana fisioterapisti (AIFI) come opera di prevenzione rivolta ai bambini e ai ragazzi della scuola primaria e secondaria, ovvero proprio la fascia d’età strategica per preparare la schiena alle prove più impegnative che ogni adulto dovrà progressivamente e inevitabilmente affrontare con il passare degli anni.

L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Lombardia, è stata dunque quella di costituire un gruppo di fisioterapisti con specifica formazione e metterlo a disposizione degli istituti scolastici della regione, predisponendo durante questo anno scolastico una serie di incontri formativi nelle classi, in cui insegnare agli studenti come monitorare lo stato di salute della propria colonna vertebrale. Tra tutti gli istituti scolastici del territorio che AIFI Lombardia ha contattato per estendere l’iniziativa, hanno risposto all’appello una decina di plessi e sono stati coinvolti circa 1.200 i ragazzi.

La scelta di AIFI Lombardia è ricaduta sull’età in cui si manifestano alcune disfunzioni della colonna vertebrale tipiche dello sviluppo adolescenziale, come la scoliosi o il dorso curvo: identificare precocemente questi disturbi, quindi, consente tramite strumenti correttivi adeguati di frenare eventuali peggioramenti e scongiurare interventi più aggressivi. Per verificare e stimolare la capacità di recepimento dei ragazzi, al termine degli incontri in classe è stato indetto un miniconcorso per la realizzazione di un cartellone con alcune caratteristiche per valorizzare i temi in modo artistico e fantasioso. Circa 80 gli elaborati sottoposti all’esame della giuria, composta dallo staff del progetto e guidata dal presidente di AIFI Lombardia, Gianluca Rossi.

Tre i vincitori dell’edizione 2017/2018, che venerdì riceveranno i premi e la visita delle istituzioni nei loro istituti (dalle ore 9):

– Primo classificato: classe I C, Istituto Comprensivo Dante – Scuola Majno di Gallarate.

– Secondo classificato: classe I A, Istituto Comprensivo Cardinal Ferrari di Cantù.

– Terzo classificato: classe I G, Istituto Comprensivo Gerolamo Cardano – Sede di Madonna in Campagna di Gallarate.

Il terzo premio consiste in chiavette Usb con il materiale del progetto, il secondo in cartellette-leggio per mantenere una posizione ergonomica durante lo studio, mentre il primo premio è costituito da un kit con attrezzatura tecnico-sportiva offerta dalla ditta Errea per stimolare i ragazzi all’attività motoria. “E’ stato importante trovare la collaborazione di numerosi istituti scolastici per supportare la mission professionale del fisioterapista nella sua espressione legata all’educazione, alla promozione della salute e degli stili di vita corretti”, commenta il presidente Rossi.

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»