Covid, record di contagi in Giappone: 4.342 nuovi casi e 45 vittime

giappone
Aumenta il numero di pazienti ricoverati in grave condizioni, e il sistema ospedaliero è già allo stremo. Si attende dal governo la dichiarazione ufficiale di un nuovo stato di emergenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TOKYO – Il numero di nuovi casi di coronavirus riportato nel bollettino aggiornato a ieri dal ministero della Salute ha avuto un balzo alla quota record di 4.342 con 45 vittime. Anche il numero di pazienti ricoverati in gravi condizioni ha toccato la cifra record di 769, mettendo di nuovo allo scoperto le fragilità del sistema sanitario locale, giunto oramai vicino al limite massimo di ricettività.

La prefettura di Osaka, nel Giappone centrale, si conferma la più colpita dalla nuova ondata di infezioni con 1.153 nuovi casi: di questi, 317 sono i pazienti ricoverati con sintomi gravi, in un sistema ospedaliero locale con una capienza massima di 259 posti letto di terapia intensiva.

ATTESA PER DOMANI UNA NUOVA DICHIARAZIONE DI STATO DI EMERGENZA

È attesa per domani la dichiarazione ufficiale di un nuovo stato di emergenza da parte del governo del primo ministro Yoshihide Suga, in risposta alle richieste in tal senso pervenute dai governatori delle prefetture interessate, che al momento sono Osaka e Hyogo, alle quali è attesa nelle prossime ore l’aggiunta di Tokyo.

Sul punto, lo spesso primo ministro ha dichiarato in conferenza stampa: “stiamo valutando con gli esperti gli ultimi dati, dopo di che procederemo con la dichiarazione, partendo dalla prefettura di Osaka. Per quanto riguarda Tokyo, prenderemo una decisione nelle prossime ore basandoci sulle evidenze scientifiche e sul parere degli esperti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»