fbpx

Tg Lazio, edizione del 21 aprile 2020

CORONAVIRUS: NEL LAZIO 80 NUOVI CASI, 14 DECESSI E 29 GUARITI

Nel Lazio sono 80 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 14
i decessi, 29 i pazienti guariti mentre escono oggi dalla
sorveglianza in 17.993. I numeri sono emersi durante la
videoconferenza odierna della task-force regionale per il
Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’,
Alessio D’Amato. “Ci manteniamo sotto i 100 casi per il terzo
giorno consecutivo e con un trend al 1,3%- ha spiegato
l’assessore- Dobbiamo proseguire e stabilizzare questa discesa.
Inoltre stiamo aumentano i controlli sulle RSA e sulle strutture
socio-assistenziali private accreditate”.

CORONAVIRUS. REGIONE LAZIO: CONSEGNATI 210 VENTILATORI POLMONARI

Sono stati consegnati questa mattina 210 ventilatori
polmonari per la respirazione assistita a 30 strutture del
Servizio Sanitario del Lazio. Le dotazioni sono state reperite
grazie alla cooperazione con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo, a seguito dell’emergenza sanitaria da
Covid-19 e andranno a incrementare i dispositivi gia’ presenti
nelle terapie intensive regionali. Grazie alla Cooperazione
Internazionale e’ possibile fare rete a livello mondiale- ha
spiegato l’assessore alla Sanita’ del Lazio, Alessio
D’Amato- Non possiamo che essere felici per questa partnership”.

ROMA COMPIE 2.773 ANNI, RAGGI: COMPLEANNO DIVERSO DAL SOLITO

La Capitale d’Italia compie 2.773 anni. Uno dei compleanni piu’
anomali per la Citta’ eterna svuotata da cittadini, turisti e
lavoratori a causa dell’emergenza coronavirus. Tuttavia,
l’emergenza rende anche unica l’occasione per poterla ammirare in
tutta la sua essenza. “Quest’anno sara’ un compleanno un diverso
dal solito- ha detto al sindaca Virginia Raggi- Con queste
bellissime immagini di Roma vogliamo lanciare un messaggio di
speranza e di coraggio a tutti gli italiani: insieme ce la
faremo, supereremo anche questo momento difficile”.

CORONAVIRUS, CAMPIDOGLIO: CAMPI ROM A RISCHIO MA DA ASL NO TAMPONI

“Focolai nei campi rom? Il rischio e’ concreto, ma a quanto fa
sapere le asl l’applicazione dei protocolli sara’ quella
standard, i tamponi verranno effettuati solo in casi
particolari”. Ad affermarlo e’ il vicecapo di Gabinetto con
delega alla Sicurezza e alla Protezione civile di Roma Capitale,
Marco Cardilli a proposito della gestione dell’emergenza covid
nei campi nomadi. Cardilli ha quindi confermato che al momento i tamponi non si faranno a scopo preventivo ma solo contenitivo. Nel caso dello scoppio di focolai, comunque, e’ stato assicurato
che l’effettuazione sarebbe immediata e diffusa”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

21 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»