Mafie, Gratteri: “La ‘ndrangheta si combatte con l’istruzione”

ROMA - "La 'ndrangheta si combatte con l'istruzione e facendo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La ‘ndrangheta si combatte con l’istruzione e facendo venire qua gli insegnanti anche di pomeriggio, facendoli stare insieme ai ragazzi per leggere un libro, vedere un film e socializzare, invitandoli a lasciare il cellulare in un armadio”. Così il Procuratore Capo di Catanzaro Nicola Gratteri oggi a San Luca (Reggio Calabria) in occasione della manifestazione “In campo per il futuro”.

Occorre farli parlare in italiano di cose nuove e diverse, della bellezza del mondo – ha aggiunto Gratteri – non sempre di mafia e violenza. Sogno che gli abitanti e i giovani di San Luca custodiscano questo regalo, questo campo di calcio che è bellissimo. Cerchiamo come cittadini di essere coerenti, poi vediamo il resto”.

Leggi anche: San Luca ha un nuovo campo da calcio, Roberti agli studenti: “Voi padroni del vostro destino”/FT e VD

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»