Sci, a Marta Bassino la Coppa di specialità

marta bassino
La sciatrice: "Sono piena di gioia e soddisfazione, deitro questa Coppa c'è un mondo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Alice Robinson vince di potenza l’ultimo gigante stagionale a Lenzerheide con il tempo di 2’19″48, battendo Mikaela Shiffrin per 28 centesimi e Meta Hrovat per 48. 

Con il secondo tempo nella seconda manche, Federica Brignone risale al quarto posto conclusivo ed è la migliore delle azzurre, staccata di 1’29 dalla giovane neozelandese. Marta Bassino cede un po’ nella seconda manche e scende dal secondo al settimo posto finale, con 1″45 di svantaggio. Elena Curtoni chiude al 13/o posto con 3″92 di ritardo. 

Con quattro vittorie e un secondo posto, Bassino vince quindi la Coppa di cristallo di specialità con 546 punti, davanti proprio a Mikaela Shiffrin a 420 punti. Al terzo posto Tessa Worley con 391 punti. Brignone chiude quinta con 372 punti. 

Petra Vlhova chiude con 1416 punti la Coppa assoluta che va in Slovacchia per la prima volta, secon da è Lara Gut-Behrami con 1256 punti, terza Michelle Gisin con 1130 punti. Marta Bassino è sesta con 876 punti, davanti a Federica Brignone, settima con 867 punti. Nei dieci anche Sofia Goggia, nona, con 740 punti. “Sono contenta di aver chiuso la stagione, sono davvero stanca- ha detto Brignone- È stato positivo come ho lottato nella seconda manche. Spero di ritrovare la migliore motivazione per tornare ad allenarmi al meglio. Adesso ho bisogno di staccare un po’. Il mio sogno era quello di vincere la Coppa del mondo, per me è sempre stato il traguardo più ambito. Amo sciare e lo farò per divertirmi anche a fine stagione”.

BASSINO: “DENTRO QUESTA COPPA C’E’ UN MONDO

Io sono piena di gioia e soddisfazione.  Ho avuto un po’ di tempo per metabolizzare questo successo, ma oggi, nel prendere in mano la Coppa, ho realizzato ancora meglio tutto quello che c’è dietro“. Sono le parole piene di gioia di Marta Bassino, fresca vincitrice della Coppa di specialità nel gigante, dopo l’ultima prova di Lenzerheide.  “Tutto il lavoro di un anno, tutte le persone che mi hanno aiutato. C’è un mondo, davvero- ha detto ancora la sciatrice azzurra- È stata una stagione lunga e stressante, anche per la situazione che c’è intorno a noi. Mi reputo molto fortunata di essere riuscita a fare il mio lavoro e disputare le gare. Gli ultimi giorni sono stati faticosi mentalmente, e ho cercato di tirare fuori le ultime energie per arrivare fino in fondo“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»