San Marino, incontro tra il presidente della commissione Antimafia Amati e Rosi Bindi

ROMA - Il presidente della commissione Antimafia di San Marino, Federico Pedini Amati, ha incontrato oggi a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il presidente della commissione Antimafia di San Marino, Federico Pedini Amati, ha incontrato oggi a Roma la sua collega Rosy Bindi a Palazzo San Macuto, dove ha sede la bicamerale italiana. Amati e Bindi hanno sottolineato l’importanza di questa visita, che cade nella giornata che ricorda le vittime della mafia, e hanno annunciato che torneranno a incontrarsi a San Marino i primi di giungo insieme alle rispettive commissioni.



ANTIMAFIA, BINDI: A GIUGNO INCONTRO SUL TITANO

“Ci sarà occasione di un incontro tra le due commissioni: ci recheremo nella Repubblica di San Marino i primi di giugno e in quella circostanza approfondiremo i problemi comuni e ci scambieremo anche documenti, proposte e iniziative”. Lo annuncia la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, dopo aver incontrato il suo omologo di San Marino, Federico Pedini Amati, a Palazzo San Macuto.

“Siamo contenti che questo incontro avvenga in questa giornata- sottolinea- nella quale sia l’Italia che la Repubblica di San Marino ricordano le vittime di mafia. Non è una celebrazione ma è una assunzione di impegno da parte di tutti, prima di tutto delle istituzioni parlamentari”, conclude Bindi.



ANTIMAFIA, AMATI VEDE BINDI: COLLABORAZIONE IMPORTANTE

Il senso di questo incontro è di “una maggiore collaborazione anche in questo ambito tra le due realtà statuali. Sembra particolare che un paese così piccolo come San Marino abbia al suo interno una commissione Antimafia, ma non è un caso”. Lo dice il presidente della commissione Antimafia di San Marino, Federico Pedini Amati, al termine del colloquio con la Presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi a Palazzo San Macuto.

“Noi siamo molto lieti che l’onorevole Rosy Bindi- spiega- abbia accolto questo primo incontro tra i due presidenti e poi a giugno nella Repubblica di San Marino in forma allargata con le due commissioni”.

“Non è un caso l’esistenza della nostra commissione- insiste- perchè la Repubblica di San Marino ha iniziato già da tempo una lotta al contrasto delle varie mafie. Noi siamo collocati per territorio in mezzo a due regioni che contrastano davvero sul campo la criminalità organizzata. Anche noi vogliamo fare come piccolo Stato la nostra parte e la faremo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»