Roma, Codacons: “Degrado città, ma per 58% cittadini avanti con Raggi”

ROMA - Con l’arrivo del sindaco Raggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Con l’arrivo del sindaco Raggi Roma è cambiata, sta cambiando o non cambia di una virgola? Per appurarlo, il Codacons ha ripetuto l’operazione di monitoraggio condotta quasi due anni fa durante la giunta Marino. Come nel 2015, anche stavolta l’analisi si è concentrata su cinque zone della capitale in rappresentanza delle componenti turistica, ambientale, residenziale, professionale della città: Prati, Piazza Vittorio, Ostiense, parchi pubblici e Colosseo-Colle Oppio.

I risultati del monitoraggio, portato a termine con l’ausilio delle telecamere dell’associazione (e quindi assolutamente verificabile), sono piuttosto eloquenti: il degrado che avevamo riscontrato durante l’epoca Marino è sostanzialmente rimasto immutato. Immondizia, sosta selvaggia, abbandono e scarsa vigilanza imperversano oggi come ieri, da una parte all’altra della Capitale. Cambia dunque il sindaco ma i problemi restano gli stessi. Impressiona, in particolare, la situazione del parco di Colle Oppio, a due passi dal Colosseo.

Qui dovrebbero passeggiare i turisti, magari zigzagando tra rifiuti, bottiglie abbandonate, cespugli amazzonici e lavori perpetuamente in corso. Ed è impossibile non citare piazza Vittorio, una vera e propria terra di nessuno in piena città, abbandonata alle sue spaventose condizioni di degrado. Senza dimenticare i parchi pubblici, gioielli capitolini che giacciono nell’incuria più totale. Questo non significa che non ci sia ombra di cambiamenti (nei video realizzati dal Codacons sono stati evidenziati quei – pochi – interventi che sono stati portati a termine nel frattempo) ma un’analisi lucida e onesta impone di rilevare la mancanza di interventi risolutivi e sostanziali.

Gli unici, in fondo, che potrebbero fare la differenza. Il Codacons rende inoltre noti oggi i risultati di un sondaggio lanciato nelle scorse settimane sul sito web dell’associazione, in cui si chiedeva ai cittadini di esprimere la propria opinione sul sindaco: Virginia Raggi deve rimanere in carica o abbandonare il ruolo di sindaco? Ebbene, per il 58% dei votanti la Raggi deve continuare a guidare la città (al sondaggio hanno partecipato circa 4.500 votanti). Così in un comunicato il Codacons.”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»