Mafie, Regione partecipa a XXI giornata per le vittime delle mafie

TORINO - “Serve conoscere la verità sulle stragi che hanno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

regione-piemonte-palazzo-lascarisTORINO – “Serve conoscere la verità sulle stragi che hanno insanguinato questo Paese. Serve che chi ha sbagliato paghi, ma soprattutto, serve non perdere la memoria. Lo dobbiamo a chi ha dato tutto per provare a offrirci un futuro migliore, il nostro futuro”. Con queste frasi il presidente del Consiglio regionale, Mauro Laus, ha sintetizzato, nel suo discorso ufficiale, il senso della partecipazione alla manifestazione del 21 marzo “XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie ‘Ponti di memoria, Luoghi di impegno’”.
La manifestazione si è sviluppata con un corteo partito da piazza Vittorio, composto da studenti di ogni ordine e grado, associazioni, gente comune e autorità. La sfilata è quindi giunta in piazza Carignano dove, dopo i discorsi ufficiali delle autorità, sono stati letti i nomi di quasi un migliaio di vittime delle mafie.
L’iniziativa è stata realizzata con il contributo dell’Assemblea regionale attraverso l’Osservatorio regionale sul fenomeno dell’usura e si è svolta in collegamento con la manifestazione nazionale a Messina, contestuale a quelle tenute nelle più importanti città d’Italia.
Oltre i numerosi consiglieri presenti hanno partecipato il vicepresidente di maggioranza dell’Assemblea e il presidente della Commissione speciale di indagine per la promozione della cultura della legalità e il contrasto dei fenomeni mafiosi.
Alle 17.30, nella Sala Viglione di Palazzo Lascaris, si terrà un workshop di approfondimento sul tema a cura di Libera Piemonte.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»