hamburger menu

Minacce, furti e petardi in chiesa, poi video sui social: a Bologna denunciati 15 minorenni

Si tratta di una baby gang di ragazzini tra i 12 e 13 anni, identificati grazie alle testimonianze di alcuni cittadini che si sono rivolti ai Carabinieri

21/01/2022
carabinieri

BOLOGNA – I Carabinieri di San Matteo della Decima hanno denunciato 15 minorenni: come i loro ‘colleghi’ del quartiere Savena di Bologna, sarebbero responsabili di minaccia, danneggiamento e furto. Sono ragazzini tra i 12 e 13 anni, tutti invitati in caserma accompagnati dai propri genitori. Anziani, esercenti e altri bambini, sono stati gli obiettivi presi di mira dalla banda di ragazzini che, “probabilmente per sentirsi più grandi”, filmava le proprie ‘imprese’ con gli smartphone e rilanciava i video sui social network, “alla ricerca di un consenso espresso sotto forma di like da parte di amici e conoscenti”, spiegano i Carabinieri. Come a Bologna, anche nella bassa bolognese il gruppetto “aveva iniziato ad avere un atteggiamento ostile verso il prossimo, attraverso lancio di petardi (anche in Chiesa), comportamenti arroganti e minacciosi verso gli adulti che in alcuni casi sono sfociati in danneggiamenti e furti, come accaduto all’edicolante che, per essersi difeso dai minori, era stato preso di mira più degli altri, subendo danneggiamenti e furti dei prodotti esposti in vetrina”. Grazie alle testimonianze di alcuni cittadini che si sono rivolti ai Carabinieri, si è arrivati all’individuazione dei 15 ‘autori’.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-21T16:09:55+02:00