Giornale radio sociale, edizione del 21 gennaio 2020

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ECONOMIA – Generazione ingiustizia. In Italia i ricchi sono soprattutto figli dei ricchi e i poveri figli dei poveri. Oltre il 30% degli occupati giovani guadagna meno di 800 euro lordi al mese. Il 13% degli under 29 italiani versa in condizione di povertà lavorativa. Sono i dati pubblicati da Oxfam nel rapporto sulle disuguaglianze. Il quadro globale è impressionante: sono solo 2153 i miliardari che posseggono nel mondo una ricchezza superiore al patrimonio complessivo di 4,6 miliardi di persone.

SOCIETA’ – Aprire i cordoni della borsa. Il settore socio sanitario offre assistenza e cura a centinaia di migliaia di persone fragili: dai malati di Alzheimer a persone con gravi disabilità, a bambini e ragazzi con problemi psichici. Lo fa grazie alla professionalità di migliaia di lavoratrici e lavoratori e a costi inferiori rispetto a quelli degli ospedali. Per questo Uneba, Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale, lancia un appello al Governo e alle Regioni per chiedere un incremento delle risorse del Fondo Sanitario previsto dalla Legge di Bilancio 2020. Ce lo spiega il presidente Franco Massi. 

INTERNAZIONALE – Paesi ad alto rischio. Nel corso del 2019 sono stati 304 i difensori dei diritti umani uccisi. E oltre agli attacchi fisici hanno dovuto subire diffamazioni, invasioni nella privacy, molestie giudiziarie e discriminazioni di genere. È quanto emerge dall’ultimo report annuale della fondazione Front Line Defenders. In due casi su tre, le vittime di assassinio sono state colpite in America Latina, che continua a essere l’area più pericolosa al mondo. In particolare, spicca ancora una volta la Colombia, dove 106 attivisti hanno perso la vita. Seguono Filippine, Honduras, Brasile e Messico.

DIRITTI – Abrogare i decreti sicurezza. Lo chiede Don Virginio Colmegna, della Casa della carità, per superare la cultura di chiusura e di esclusione che li ha promossi: “L’immigrazione non è un problema da contenere ma una realtà da governare”. Ascoltiamolo. 

CULTURA – La forza della solidarietà. Domani a Oristano la presentazione del documentario diretto da Enrico Spanu che racconta vent’anni del Csv Sardegna Solidale attraverso le storie di 37 volontari. Il filmato ospita le illustrazioni di Stefania Costa.

SPORT – Liberi dentro. È la squadra di calcio composta dai detenuti del carcere di massima sicurezza delle Sughere di Livorno che, iscritta al campionato Uisp, ha già vinto la coppa disciplina con zero ammonizioni in tutto il torneo. All’inizio la rosa era di 35 elementi, oggi sono 60 molti dei quali con crimini gravi e pene detentive lunghe, fino all’ergastolo. Nel gioco trovano un’occasione di crescita e di svago.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»