Elezioni, Calenda: “Non mi candido, ma sarò in prima linea”

ROMA – “Perché parlamentare non è il mio lavoro, perché devo chiudere dossier che non voglio dare in pasto alla campagna elettorale, perché ho preso questo impegno e la coerenza è primo dovere di un politico. Ma questo non vuol dire che non sarò in prima linea. Mai creduto nelle riserve”. Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico, lo scrive su Twitter rispondendo a un utente che gli chiede se “ci sono ancora margini per un ripensamento? Insomma, perchè non si candida?”.

21 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»