Firenze, titolare del bar minacciato dopo aver ospitato M5s: “Non ho paura”

FIRENZE - "Le porte del locale resteranno sempre aperte a chi rispetta la legge" come recita il detto "male
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – “Le porte del locale resteranno sempre aperte a chi rispetta la legge” come recita il detto “male non fare, paura non avere”. Tonin Simoni, il proprietario del Caffè Decò, a Firenze, non si è lasciato intimorire dalla minacce ricevute tre giorni fa. Una lettera scritta in rosso con parole esplicite: “Non ospitate mai più -sottolineato- il Movimento 5 stelle. Se capiterà ancora, il prossimo avviso sarà fatto con un litro di benzina”.

Firenze, Ponte VecchioLa prima reazione è stata “quella di chiamare subito la Digos, la Polizia. Sono rimasto molto male, ma le Forze dell’ordine, che ringrazio, mi hanno aiutato. Per loro questi fatti non vanno mai sottovalutati”. Tonin, comunque, mette subito un punto fermo: “Non ho paura perché non ho fatto nulla di male e non ho nessuna tessera di partito. Il locare resterà aperto a tutti, come in passato dove c’è stato oltre il M5s, il Pd, l’Italia dei valori, Forza Italia. Già facciamo fatica ad arrivare a fine mese, lavorando 16-18 ore al giorno, figuratevi se mi posso permettere di chiudere il bar a qualcuno”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»