NEWS:

Gaffe virale di Orsini: il giornalista Broad ribattezzato Ampio. Sui social: “Occhio a Google Translate’

In un video su You Tube il docente prende come riferimento un articolo del New York Times, ma sbaglia il nome dell'autore traducendolo letteralmente

Pubblicato:20-12-2022 13:03
Ultimo aggiornamento:20-12-2022 13:03

alessandro-orsini
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Alessandro Orsini inciampa sull’inglese e la sua gaffe diventa virale. In un video condiviso su You Tube (min 1.14) il docente, parlando del memorandum di Budapest del 1994, prende come riferimento un articolo del New York Times a firma di ‘William J. Ampio‘. “Ampio, proprio come si scrive: A-M-P-I-O”, scandisce bene Orsini. Peccato che il giornalista in questione non esista. Il docente, più volte da quando è scoppiata la guerra in Ucraina al centro delle polemiche per le sue posizioni filorusse, ha tradotto letteralmente il nome del cronista, che in verità si chiama William J. Broad. E broad in inglese significa appunto ampio, ecco svelato l’arcano. Ma non è tutto. Nel video Orsini dichiara di star traducendo l’articolo in quel momento, dall’inglese all’italiano: “Io qui continuo a tradurre all’impronta dall’inglese, scusate se distolgo lo sguardo”.

LA GAFFE DI ORSINI SCATENA IL WEB: “NON SAI USARE GOOGLE TRADUTTORE”

Piatto ricco mi ci ficco. La gaffe di Orsini ha fatto esplodere l’ironia sui social, come facilmente immaginabile, tanto che Google Translate e Broad sono diventati presto trending topic.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it