Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vertice tra Draghi e il cancelliere tedesco Scholz: “Bisogna correre sulle terze dosi”

mario draghi
"Sulle nuove misure ancora nulla di deciso, aspettiamo i dati", dice il premier Draghi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La visita in Italia del Cancelliere tedesco Olaf Scholz “contribuisce e conferma la profondità del legame tra i nostri due Paesi ed è nostra volontà collaborare per affrontare le grandi sfide europee“. Cosi’ il premier Mario Draghi nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi.

Sul piano della cooperazione tra Italia e Germania “siamo solo agli inizi, ma abbiamo imboccato una via che vogliamo percorrere fino in fondo“, ha detto Olaf Scholz, confermando la ferma intenzione tedesca a “cooperare ancora piu’ strettamente”. 

DRAGHI: SU NUOVE MISURE ANCORA NULLA DI DECISO, ASPETTIAMO DATI

“Bisogna procedere con la massima velocità alla terza somministrazione”. Lo ha ribadito il premier Mario Draghi, in conferenza stampa con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. 

“Ancora c’è da lavorare e essere attenti: in cabina di regia questa settimana passeremo in rassegna eventuali provvedimenti in vista delle vacanze di Natale. Non c’è ancora nulla di deciso“, ha aggiunto Draghi. “Aspettiamo fino a mercoledi’ o giovedi’ i dati di sequenziamento per vedere” come avanza la variante Omicron, ha aggiunto.

SCHOLZ: DRAGHI MOLTO COMPETENTE, ITALIA DEVE ESSERE FELICE DI AVERLO AL VERTICE

Draghi è molto competente. L’Italia deve considerarsi felice di avere al suo vertice un uomo così competente”, ha detto il Cancelliere tedesco Olaf Scholz, in conferenza stampa con il premier Mario DraghiDraghi stava rispondendo a una domanda sul Patto di stabilità. “Io non sono molto competente, quindi lascio la parola al cancelliere”, aveva detto il presidente del consiglio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»