Pd, Calenda: “Se Conte è un punto di riferimento, non è abbastanza progressista”

Sulla prescrizione "è in gioco una questione fondamentale dello stato di diritto del nostro Paese" ma sul tema "mancano le forze riformiste"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sulla prescrizione “è in gioco una questione fondamentale dello stato di diritto del nostro Paese” ma sul tema “mancano le forze riformiste”. Lo dice Carlo Calenda, intervenendo ad un incontro organizzato a Roma da Azione su ‘Prescrizione mai?’.

“Pd e Iv – ricorda- erano convinti che la riforma fosse sbagliata. Se smantelli un sistema di garanzie per fare accordi poi dove ti fermi? Oggi Zingaretti ha detto che Conte è il punto di riferimento del mondo progressista, lui che ha firmato i decreti sicurezza. Vuol dire che il Pd non è sufficientemente progressista”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»