fbpx

Simona Ventura ambasciatrice per la campagna di Nursing Up contro la violenza sugli infermieri

ROMA – È Simona Ventura l’ambasciatrice per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sugli infermieri, lanciata da Nursing Up, per portare all’attenzione il grave fenomeno delle aggressioni al personale sanitario, in pericoloso e inarrestabile aumento. Per sostenere il sindacato a contrastare la violenza, la conduttrice televisiva ha registrato un video di forte impatto mediatico, già online sui profili social del Nursing Up, in cui invita il pubblico a prestare attenzione a quello che sta succedendo in questo momento in Italia. Un impegno in prima persona, attraverso la pubblicazione del contenuto, sui suoi profili social ufficiali, per dire “no alla violenza e aiutare chi si prende cura di noi”.

“Nel nostro Paese- spiega la Ventura- un infermiere su dieci ha subito violenze sul lavoro e il 4% è stato minacciato con una pistola. Non si tratta solo di aggressioni fisiche, ma anche verbali, subendo comportamenti umilianti o mortificanti. A lanciare l’allarme è stato il sindacato degli infermieri Nursing Up, diffondendo i dati dell’indagine condotta con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per misurare a che livello di violenza siamo arrivati. Sono tremila– conclude la conduttrice- i casi di aggressione, di cui solo milleduecento quelli denunciati”. Per dire di no a questo fenomeno e aiutare chi si prende cura dei pazienti basta andare sul sito www.nursingup.it e condividere il video della campagna con hashtag #noviolenzasuglinfermieri.

Tramite le sue parole, Simona Ventura, vuole far sentire la sua vicinanza e la sua solidarietà agli infermieri italiani per ciò che sta accadendo, soprattutto in un periodo di festa, durante il quale gli operatori sanitari sono all’opera incessantemente H24, 7 giorni su 7, esercitando una professione per la quale, la Ventura, nutre grande rispetto e ammirazione. Ideata e organizzata dal sindacato Nursing Up, la campagna ha visto un primo lancio a ottobre 2019 attraverso un video in rete con hashtag #noviolenzasuglinfermieri.

Durante la consulta nazionale sono stati annunciati anche i nomi di altri personaggi noti che hanno aderito alla campagna attraverso la realizzazione di videomessaggi che saranno condivisi online tra la fine dell’anno e gennaio 2020. Tra loro: Eva Grimaldi, Giorgio Colangeli, Massimiliano Vado, e influencer web come Michela Giraud (comica popolare in tv attualmente in onda su RaiPlay con VivaRaiPlay di Fiorello) e Maria Vittoria Cusumano (volto televisivo e fashion blogger molto seguita dai giovani). Tutti insieme per veicolare con maggiore efficacia il messaggio: “Aiutaci a curarti”.

Con l’aumento dei casi di aggressione al personale sanitario, il sindacato ha approntato una serie di iniziative a loro sostegno come: la copertura legale gratuita per le vittime di abusi a tutti gli iscritti (unico sindacato a garantirla), la somministrazione di questionari online della survey targata OMS, utili per misurare l’entità del problema in Italia, fino alla presentazione in Senato dei risultati del sondaggio, la cui validità è stata riconosciuta al livello internazionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

20 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»