hamburger menu

VIDEO | Milly Carlucci a ‘Ballando’ sul caso Montesano: “Credo alla sua buona fede”

La conduttrice dopo l'esclusione dell'attore che ha indossato una maglia della Decima Mas: "Siamo una famiglia e non volevamo offendere nessuno"

Pubblicato:20-11-2022 14:26
Ultimo aggiornamento:20-11-2022 17:55
Canale: Spettacolo
Autore:
milly_carlucci_montesano_1
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – A ‘Ballando con le stelle‘ si torna a parlare del caso Montesano. Dopo l’esclusione dell’attore dalla trasmissione Rai per aver indossato una maglietta della Decima Mas durante le prove, è stata la padrona di casa Milly Carlucci a intervenire sulla polemica che è infuriata nei giorni scorsi. La conduttrice, nel corso della puntata di sabato 19 novembre, ha chiamato sul palco la ballerina Alessandra Tripoli, partner di Montesano nella gara, ricordando che “è metà di questa coppia, non c’è solo Enrico”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Quando era Montesano a denunciare il fascismo…vaccinista

MILLY CARLUCCI: “CI UNIFORMIAMO ALLA DECISIONE DELLA RAI”

Poi Carlucci ha detto: “La Rai ha deciso di sospendere Enrico per un comportamento giudicato inaccettabile per le regole dell’azienda e per i principi che ispirano il mandato di servizio pubblico della Rai. Noi siamo una squadra e ci uniformiamo, ma come direttore artistico di ‘Ballando’ sono dispiaciuta di non vedere Enrico e Alessandra esibirsi in pista e dal punto di vista umano sono dispiaciuta che Enrico non sia più nella trasmissione“.

LEGGI ANCHE: Caso Montesano, il Generale: “La Decima Mas ha una storia di grandi eroi”

“MONTESANO SI È SCUSATO E IO GLI CREDO”

Milly Carlucci ha aggiunto: “Enrico è dispiaciuto di tutto ciò che è successo, si dispiace se ciò ha offeso i telespettatori e se ne scusa con tutti. Io credo alla sua buona fede, l’ho sentito in questi giorni e me l’ha detto in modo accorato. Siamo una famiglia e non volevamo offendere nessuno”.

LEGGI ANCHE: L’ironia delle onoranze funebri Taffo su Montesano: “Era meglio ballare coi becchini”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-20T17:55:42+01:00

Ti potrebbe interessare: