Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Dei gattini per mangiarsi le ‘sardine’: l’ironia social di Salvini che inquieta il web

'Gattini per Salvini', lo slogan lanciato dal leader leghista per rispondere al movimento delle sardine, scatena le risposte degli utenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dei ‘gattini’ per mangiarsi le sardine: è questa la trovata social di Matteo Salvini per rispondere al movimento che, piazza dopo piazza, lo sta braccando nel suo tour elettorale dell’Emilia Romagna.

LEGGI ANCHE: FOTO | Piazza Maggiore strapiena di ‘sardine’ anti Salvini: “Bologna non abbocca”

Dopo i successi delle manifestazioni di Bologna e Modena, infatti, le ‘sardine’ hanno iniziato a diffondersi in tutta Italia con gruppi facebook che, nel giro di poche ore, hanno ricevuto migliaia di adesioni.

Ma la risposta del leader del Carroccio non ha tardato ad arrivare: un post su twitter, la foto di un gatto con i bocca una sardina e la frase “cosa c’è di più dolce e bello dei gattini?”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | In piazza Grande settemila sardine: “Modena non si lega”

Un post dal successo assicurato, ricondiviso e commentato da migliaia di utenti che, però, non sembrano apprezzare l’ironia salviniana. E tra chi si stupisce che la foto appaia sul profilo ufficiale dell’ex ministro dell’Interno e chi ironizza sulla “fuga” di Salvini da Modena (“Il mio gatto preferisce il capitone, ma a Modena non l’ha trovato. #Salviniscappa”), c’è chi sottolinea: “Anche in un post apparentemente innocuo si cela un messaggio aberrante per i contestatori dell’Emilia Romagna. E’ inquietante, inizio ad avere seriamente paura”.

LEGGI ANCHE: Lega, le ‘sardine’ nuotano fino a Roma: nasce il gruppo facebook

Cosa c’è di più dolce e bello dei gattini? ?
P.s. Ai vostri bambini felini piacciono sardine e pesciolini? Mettete la foto nei commenti! Miao! ?#gattiniconSalvini pic.twitter.com/3tERmjS1rM

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) November 19, 2019

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»