NEWS:

Tg Politico Parlamentare, edizione del 20 ottobre 2023

Si parla dell'escalation in Medio Oriente e di lotta all'evasione fiscale

Pubblicato:20-10-2023 17:33
Ultimo aggiornamento:20-10-2023 17:33
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ONU: ESCALATION IN MEDIO ORIENTE UNA CATASTROFE

L’invasione via terra di Gaza è sempre più imminente. Il premier Netanyahu promette che i soldati israeliani combatteranno come leoni. L’Onu avverte che l’escalation militare sarà catastrofica. Per ora resta chiuso il valico di Rafah. Forse sarà aperto domani. Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, chiede di fare entrare gli aiuti velocemente. Intanto sale l’allerta nei Paesi Arabi per le proteste esplose dopo il bombardamento dell’ospedale a Gaza. In tutta Europa è allarme terrorismo. Da mezzanotte partono i controlli alle frontiere tra Italia e Slovenia. Il ministro dell’Interno Piantedosi assicura che “la misura è temporanea”. La premier Meloni domani sarà al Cairo. E sale la tensione tra Russia e Usa. Il Cremlino reputa “inaccettabili” le parole di Biden che accosta Putin ad Hamas.

MELONI LASCIA GIAMBRUNO, L’ANNUNCIO VIA SOCIAL

Dopo dieci anni e un figlia, finisce la storia d’amore tra Giorgia Meloni e il giornalista Andrea Giambruno. La presidente del Consiglio posta l’annuncio sui social e spiega: “Le nostre strade sono divise da tempo, è arrivato il momento di prenderne atto”. Poi la difesa: “Mi colpiscono in casa ma non mi indeboliscono”. L’ufficialità della separazione arriva all’indomani di imbarazzanti video diffusi da ‘Striscia la notizia’ in cui il conduttore Mediaset, in due diversi fuorionda, non trattiene parolacce, fa allusioni sessuali e apprezzamenti a una collega. I ‘rumors’ parlano di imminente allontanamento di Giambruno dalle tv della famiglia Berlusconi. Intanto il conduttore è stato sospeso dal programma “Diario del giorno” su Rete4. Il ‘colpo di fulmine’ con Meloni era scattato nel 2014 dietro le quinte di un programma televisivo.

BORSE EUROPEE IN RIBASSO, DEBITO ITALIANO SOTTO GIUDIZIO

L’Italia alla prova delle agenzie di rating. Nelle prossime ore il debito pubblico sarà sotto i riflettori di Standard & Poor’s, poi, nei prossimi giorni, toccherà a Fitch e a Moody’s esprimersi sull’affidabilità del Paese. “Abbiamo scritto una legge di bilancio prudente”, sottolinea il ministro Giancarlo Giorgetti. Le agenzie di rating, aggiunge il titolare dell’Economia, “faranno una valutazione onesta, non basano le loro valutazioni sul gossip e i titoli scandalistici”. Intanto, i mercati appaiono nervosi, con le Borse europee in ribasso a causa delle tensioni sul prezzo del petrolio e la risalita delle quotazioni dell’oro. Il timore degli investitori è quello di una escalation del conflitto in Medio Oriente.


FISCO, IL VICE MINISTRO: EVASIONE ANCORA STRATOSFERICA

Bisogna cambiare approccio nella lotta all’evasione fiscale. Lo sottolinea Maurizio Leo, vice ministro dell’Economia, intervenendo alla celebrazione dei 30 anni dei Caf. L’esponente del Mef sottolinea che nel 2022 “sono stati recuperati 20 miliardi” ma l’evasione in Italia “mantiene sempre livelli stratosferici”. Secondo Leo bisogna agire “ex ante”, come con il concordato preventivo biennale. Il Governo però non pensa a “condoni o sconti”. Più in generale il fisco “non deve essere un tema su cui dividersi – è l’auspicio del vice ministro – dobbiamo trovare accordi”. Annuncia infine che lunedì in Consiglio dei ministri arriveranno due decreti legislativi per la revisione dello Statuto del contribuente e per la riforma degli adempimenti e dei versamenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy