NEWS:

A Roma premiate le eccellenze femminili del cinema, con uno sguardo all’Africa

Il 'Women in cinema Award' è approdato anche alla Festa di Roma dopo il successo a Venezia

Pubblicato:20-10-2023 15:59
Ultimo aggiornamento:20-10-2023 16:08
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Un Premio alle eccellenze femminili del grande schermo ma non solo. Il ‘Women in cinema Award’ è approdato anche alla Festa di Roma dopo il successo a Venezia. L’evento si è svolto nella Sala Scarpa del Museo Maxxi, curato da Claudia Conte, attivista per i diritti umani, e ha l’obiettivo di mettere in luce le storie e i risultati delle donne nel mondo del cinema, con particolare attenzione alle questioni sociali. E quest’anno uno sguardo speciale è andato all’Africa con il premio conferito a Joy Ezekiel, una giovane donna nigeriana che ha vissuto l’orrore della tratta e che ha trovato il coraggio di raccontare la sua storia nel libro ‘Io sono Joy, un grido di libertà dalla schiavitù della tratta’, con prefazione di Papa Francesco.

Tra le premiate di quest’anno poi la cantautrice Nina Zilli, la stilista Vivia Ferragamo, la giornalista e documentarista Francesca Mannocchi, la sceneggiatrice Doriana Leondeff e Daria D’Antonio, direttrice della fotografia, un ruolo spesso dominato dagli uomini. Inoltre, l’attrice Lina Sastri ha ricevuto il Premio alla carriera per i suoi contributi nel mondo del cinema.

Prosegue poi la sinergia tra il Premio e Women Of Change Italia. Anita Falcetta, presidente dell’Associazione, ha rinnovato l’appello per l’eliminazione della violenza di genere tra i minori, in tutte le sue forme, dalla violenza di branco alla violenza nelle coppie degli adolescenti. “Solo con azioni concrete che vanno oltre qualsiasi forma di pink washing è possibile raggiungere l’obiettivo del superamento della barbarie della violenza di genere, attraverso gli interventi istituzionali programmati per il prossimo futuro, percorsi di educazione sentimentale a partire dalla Scuola primaria e grazie al dialogo integenerazionale” ha dichiarato.


L’Associazione Women Of Change Italia è impegnata da anni nella sensibilizzazione sulla tutela dei diritti delle donne e delle minoranze, di recente ha ideato il percorso di eventi dedicati alle Città del Futuro, di cui due le tappe significative già tenutesi a Roma e Napoli nel corso del 2023. Momenti di incontro e confronto con rappresentanti delle Istituzioni, delle imprese e della società civile, per riflettere sulle concrete progettualità messe in atto dalle diverse parti per rendere le nostre città più sicure e sostenibili. È possibile sostenere le attività no profit dell’Associazione tramite donazioni al seguente link: https://www.womenofchange.it/partecipa.
‘Women in cinema Award’ nasce invece da un’idea di Angela Prudenzi, Claudia Conte e Cristina Scognamillo, un riconoscimento nato con l’obiettivo di valorizzare e rendere omaggio al talento delle donne, prevalentemente all’interno dell’industria cinematografica e del mondo delle arti italiane e internazionali, con grande attenzione al sociale.

WiCA è curato e prodotto dalla conduttrice e attivista per i diritti umani Claudia Conte, che è anche testimonial del Premio. I premi sono conferiti da un’Academy tutta al femminile composta dalle giornaliste di cinema Fulvia Caprara, Paola Casella, Alessandra De Luca, Titta Fiore, Alessandra Magliaro, Antonella Nesi, Chiara Nicoletti, Cristiana Paternò, Angela Prudenzi, Barbara Righini, Marina Sanna, Stefania Ulivi. ‘Women in cinema Award’ gode del patrocinio del ministero della Cultura. Partner culturali di WiCA sono Icff-Italian Contemporary Film Festival, Women Of Change, l’Age d’Or, Cultura Italiae, A2030 Social Innovation Designers.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy