fbpx

VIDEO | Uganda, a scuola dai giovani ‘3C’ che combattono il cancro

GULU (UGANDA) – “Sono 110 le scuole in tutta Uganda” dove i giovani sono impegnati in prima linea contro il cancro. “Il progetto delle ‘3 C’ e’ in partnership con il ministero della Salute e quello dell’Educazione ugandese”. A fare da guida nelle scuole coinvolte nel progetto supportato da Afron Oncologia per l’Africa e’ Ben Ikara, program director. Conducendo la visita e il monitoraggio del team Afron nella scuola femminile Sacred Heart e nella mista Ocer Campion, Ikara racconta il lavoro e la motivazione di questi studenti. 

I giovani coinvolti sono organizzati in club, ognuno con un ruolo ben preciso, si formano per insegnare e trasmettere buone pratiche sui corretti stili di vita e la prevenzione primaria per aiutare le persone a conoscere il cancro e a difendersi. “Il progetto delle ‘tre C’ (Children Caring about Cancer) che finanziamo- spiega all’agenzia Dire la presidente di Afron, Titti Andriani, alla vigilia della campagna di screening per le donne che partira’ dal Lacor Hospital– e’ in partnership con l’UCCF (Ugandan Child Cancer Foundation) ed e’ nato per promuovere conoscenza e prevenzione primaria nei ragazzi delle scuole secondarie. Hanno realizzato dei ‘vegetable garden’ per promuovere la sana alimentazione, altri hanno organizzato maratone per raccogliere fondi”. 

La visita alla Sacred Heart si conclude con la visita al ‘vegetable garden’ della scuola. Andriani ricorda alle studentesse di “invitare mamme, zie, donne della famiglia alla campagna di screening. Anche gli uomini, perche’- spiega- ci sono casi, seppur rari, di tumori maschili del seno e quindi anche gli uomini potranno imparare a fare l’autopalpazione“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

20 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»