Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Maltempo. Stima Coldiretti: 96% Comuni del Sannio a rischio frane e alluvioni

Il governatore Vincenzo De Luca ha lasciato in anticipo Expo per partecipare a un vertice sull'emergenza maltempo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Il 96% dei comuni del Sannio ha zone a rischio idrogeologico ma è l’intera regione Campania ad essere in pericolo con 504 comuni interessati e ben 258110 persone esposte al rischio di alluvioni e 75568 a quello di frane. Così in un comunicato la Coldiretti in occasione dell’emergenza che ha colpito diverse province della Campania, da Napoli a Salerno e soprattutto i comuni della provincia di Benevento dove a causa del maltempo sono esondati i corsi d’acqua con paesi isolati, senza energia elettrica e aziende distrutte.

alluvione_sannio_

Si sta aggravando il bilancio dei danni con terreni agricoli allagati, vigneti Doc colpiti e coltivazioni di ortaggi ma anche strutture di trasformazione destinate al deposito di sementi e alla produzione alimentare. Il nuovo allarme giunge mentre è in corso il monitoraggio per arrivare alla dichiarazione dello stato di calamità nelle zone colpite dal maltempo che ha allagato i vigneti nella valle telesina con gravi danni alla produzione di Solopaca e di Falanghina. Distrutte inoltre alcune strutture agricole a seguito delle frane e degli smottamenti in zone rurali di diversi Comuni, conclude la Coldiretti.

DE LUCA LASCIA EXPO – Il governatore Vincenzo De Luca ha lasciato questa mattina, in anticipo rispetto al programma, l’Expo di Milano, dove si trovava per impegni istituzionali, diretto in Campania per un vertice legato all’emergenza maltempo che nelle ultime ore ha messo in ginocchio il Sannio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»