Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, Michetti diserta un altro dibattito tra candidati sindaco. E Raggi lo ‘invita’ in latino

virginia raggi enrico michetti
Il candidato sindaco di centrodestra non partecipa a un nuovo dibattito con gli avversari e la sindaca lo punge su Twitter
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Oggi pomeriggio alle ore 18 al Palladium andrà in scena un nuovo confronto tra i candidati a sindaco di Roma. All’appuntamento, organizzato dal quotidiano ‘La Repubblica’, mancherà però ancora una volta il candidato del centrodestra Enrico Michetti. Proprio come era avvenuto in occasione del precedente dibattito nella sede di Confcooperative. Una scelta che è stata più volte criticata dai suoi avversari nella corsa al Campidoglio.

LO STAFF DI MICHETTI: “AVEVA GIÀ IMPEGNI”

Lo staff di Michetti, a proposito della sua assenza al dibattito odierno, precisa che “già da diversi giorni ha comunicato ai vertici della testata la propria impossibilità a partecipare per impegni precedentemente assunti. Non si spiega a tal proposito perché La Repubblica continui a pubblicizzare sua nell’edizione cartacea sia in quella on line, il confronto tra i quattro principali candidati sindaco dando ai lettori l’informazione, del tutto errata, che Michetti sarà presente. Notizia destituita di ogni fondamento, come a La Repubblica sanno da diversi giorni”. Al confronto a Confcooperative, Michetti non era invece andato spiegando di “preferire il contatto con i cittadini“. E già lo scorso 30 luglio, in un dibattito con gli altri candidati, l’uomo scelto dal centrodestra si era fatto notare per aver abbandonato il palco perché, a suo dire, i toni si erano alzati troppo: “Se è una rissa, me ne vado“.

RAGGI LO SFIDA IN LATINO

“Michetti, lacesso te. Coram populo loquamur, si animus non defecit te”. Traduzione: “Michetti, ti sfido. Parliamo in presenza del popolo, se non ti manca l’animo”. Così la sindaca Virginia Raggi ironizza su Twitter sulla nuova assenza del candidato sindaco di centrodestra, che nel corso della campagna elettorale ha più volte fatto riferimento ai tempi antichi e alla grandezza dei Romani da recuperare. “Te lo scrivo in latino così magari mi rispondi“, punge Raggi.

CALENDA: “MICHETTI IMPROPONIBILE, DISINTEGREREBBE ROMA”

“Il centrodestra è totalmente assente da questa campagna elettorale. Michetti è un signore che ha fatto saltuariamente il consulente di piccolissimi Comuni e l’hanno presentato come un genio del diritto amministrativo, una cosa che fa semplicemente ridere. Non ha uno straccio di programma, non viene ai confronti perché quando c’è venuto l’ultima volta ha detto delle tali enormità che se n’è andato per non fare ulteriori figuracce”. Lo ha detto il candidato sindaco di Roma, Carlo Calenda, al termine dell’incontro con Unindustria nella sede di via Noale.


Per il leader di Azione, Michetti “è un candidato improponibile e la destra dovrebbe essere consapevole che il rischio non è quello di perdere, ma che semmai diventasse sindaco disintegrerebbe Roma per com’è messa oggi. Non ha nessuna capacità né esperienza amministrativa, non ha mai amministrato nulla in vita sua ed è un rischio gigantesco portare una persona così incompetente e impreparata a gestire la città più complicata del mondo. Ci troveremmo davanti a una Raggi in versione Fratelli d’Italia”, conclude Calenda.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»