Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’appello di Figliuolo: “Sul vaccino c’è libera scelta, ma informatevi”

VISITA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI AL CENTRO VACCINAZIONE ANTI COVID-19 DI FIUMICINO
Il commissario all'emergenza Covid si rivolge a chi ancora non si è immunizzato: "Chiedete a medici e infermieri, a chi ha visto la sofferenza e la vede ancora, poi prendete la vostra decisione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – È un appello a chi ancora non si è vaccinato contro il Covid, quello fatto dal generale Francesco Paolo Figliulo oggi dall’hub vaccinale di Villorba. “Voglio fare un appello a quelli che sono diffidenti e attendono. Voglio dire: informatevi, chiedete a medici, infermieri e a chi ha visto la sofferenza del Covid e la vede ancora”, afferma Figliuolo. “Abbiamo avuto oltre 130.000 morti per il Covid e ci sono persone che ancora adesso portano i segni di long Covid… Ho amici che dopo una rampa di scale hanno il fiatone. Allora dico: informatevi e poi fate la vostra scelta, che sia una libera scelta ma ognuno si informi“.

“L’OBBLIGATORIETÀ DEL VACCINO? È UNA DISCUSSIONE SUL NULLA”

La discussione su una eventuale obbligatorietà del vaccino contro il Covid è “una discussione sul nulla”, perché al momento la copertura vaccinale è “dell’82% e andiamo avanti” spiega Figliuolo rispondendo alle domande della stampa oggi nell’hub vaccinale di Villorba, provincia di Treviso, sede scelta per l’avvio della somministrazione della terza dose.

“IL REFERENDUM SUL GREEN PASS VA BENE, DECIDERANNO I CITTADINI”

Tutti gli strumenti della democrazia quando vengono adottati vanno bene quindi, ok”. Così il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario all’emergenza Covid, risponde oggi alla stampa sull’eventualità di una richiesta di referendum sull’obbligo di green pass. “Decideranno i cittadini sulla base delle loro scelte”.

“IL CUT-OFF PER LA TERZA DOSE SARÀ A 65 ANNI”

“Ritengo che nei primi giorni di questa settimana ci sarà una riunione ad hoc del Comitato tecnico scientifico, ma molti scienziati stanno dicendo che la linea, il cut-off per la terza dose potrebbe essere posizionato intorno ai 65 anni” anticipa il generale Figliuolo. Al momento la terza dose è prevista per “immunocompromessi, i più fragili, quelli in attesa di trapianto, chemioterapici o dializzati, tutte quelle persone il cui sistema immunitario è compromesso”, ricorda Figliuolo. Ma “presumibilmente nei prossimi giorni ci sarà anche il via liberi per sanitari, lavoratori delle Rsa e fragili“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»