Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Chi è Fefè De Giorgi, ct dell’Italvolley campione d’Europa

de giorgi credits fipav
Gli appassionati di pallavolo lo conoscono bene: è stato uno dei palleggiatori della leggendaria 'generazione di fenomeni'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Foto di copertina Fipav

ROMA – Ha esordito con una vittoria che ha sbalordito tutti e promette che siamo solo all’inizio: Ferdinando De Giorgi, neo ct della Nazionale italiana di pallavolo maschile appena incoronata campione d’Europa, è uno che di sfide se ne intende.

LEGGI ANCHE: L’Italvolley è campione d’Europa: battuta 3-2 la Slovenia

CHI È FERDINANDO DE GIORGI

Gli appassionati di pallavolo conoscono bene il nuovo ct della Nazionale. Ferdinando De Giorgi, detto Fefè, è stato uno dei palleggiatori della leggendaria ‘generazione di fenomeni’, la Nazionale maschile di pallavolo che negli anni Novanta ha vinto tutto quello che c’era da vincere (tranne l’oro olimpico). I suoi colleghi di alzata erano Fabio Vullo, Marco Tofoli, Marco Meoni. De Giorgi, pugliese di Squinzano (provincia di Lecce) con i suoi 178 centimetri ha collezionato 330 presenza in azzurro. Ha vinto i Mondiali nel 1990, nel 1994 e nel 1998, tris di successi che gli è valso l’appellativo di ‘eroe de tre mondi’. Non solo giocatore. Fefè De Giorgi ha anche all’attivo una luminosa carriera da allenatore. Ha allenato vari club, vincendo, anche in questo caso, parecchie competizioni. Con la Lube Macerata ha vinto scudetto, due volte la Supercoppa italiana, una Coppa CEV e due Coppe Italia. Dopo diverse esperienze all’estero, torna di nuovo sulla panchina della squadra marchigiana e la porta ancora al successo: vince scudetto, Champions League e mondiale per club. Nel 2021 viene incoronato ct della Nazionale fino a Parigi 2024.

“Siamo solo all’inizio, anche se è un bell’inizio”, ha detto dopo il trionfo agli Europei.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»