Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il ‘Ruiz’ di Augusta accoglie i nuovi studenti di prima

scuola_aula_banchi-2-scaled-1-e1611162464689
Prima un incontro nell'aula magna, poi la visita dei locali accompagnati da studenti più grandi: così i 'primini' sono stati accolti all'istituto 'Ruiz' di Siracusa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SIRACUSA – Una mattina di accoglienza e di orientamento ha scandito l’inizio dell’anno scolastico per gli studenti e le studentesse di primo anno dell’istituto superiore ‘A. Ruiz’ di Augusta (Siracusa). Venerdì mattina, i ragazzi, al suono della campanella, sono stati accolti nell’aula magna della scuola. “Un passaggio indispensabile da un ordine di scuola ad un altro- ha detto la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina- in cui gli alunni hanno avuto modo di familiarizzare con i loro compagni, con i docenti, con gli ambienti e di conoscere la nostra offerta formativa. Seguirà una seconda fase, in cui verranno informati sulle misure di sicurezza anti- Covid”.

“Suddivisi in gruppi per indirizzi, guidati da studenti senior- prosegue la preside- i ragazzi hanno visitato i locali della scuola. Erano un po’ spaesati, tra nuovi compagni ed una differente organizzazione didattica che caratterizza la scuola superiore. Ma, scongiurata la Dad, saranno tutti insieme in classe per una ripresa della socialità”.

LEGGI ANCHE: L’allarme dei presidi sulla quarantena a scuola: “Ripensare i tempi, così è peggio dell’anno scorso”

Sono sei i punti di entrata e di uscita dell’istituto augustano e gli studenti, organizzati per indirizzi, vi accedono con un percorso predefinito da appositi cartelloni. “Il personale Ata è stato dislocato nelle diverse zone e provvederà, inoltre, all’igienizzazione di ambienti occupati da più classi, come nel caso dei laboratori che, per l’avvio del nuovo anno, sono stati dotati di nuove attrezzature tecnologiche, grazie ai finanziamenti statali ed europei”. Le classi sono, invece, cinquantotto: “Sono aule spaziose- spiega la dirigente- in cui possiamo garantire il metro di distanza individuale di sicurezza. Abbiamo previsto l’obbligo di indossare la mascherina, non abbiamo contezza del numero di alunni vaccinati”.

Diverso il discorso per i docenti muniti di green pass, controllati con la piattaforma del MI. “C’è stato qualche problema di registrazione- aggiunge la dirigente Castorina- per il personale che ha avuto il Covid ed ha effettuato una sola dose di vaccino. La piattaforma li ha segnalati rossi ed abbiamo dovuto contattare l’Asp per regolare questi casi. Stesso problema per chi ha avuto una reazione avversa alla prima dose e non può completare la vaccinazione. Pur avendo tutta la documentazione, la piattaforma non li registra. Ci sono posizioni da correggere”.


La dirigente scolastica ha, inoltre, sottolineato come l’emergenza sanitaria abbia evidenziato il nodo cruciale dell’edilizia scolastica: “La Provincia di Siracusa è in dissesto economico finanziario e le risorse di cui disponiamo sono minime. Le scuole del territorio hanno sofferto tantissimo per l’incapacità di essere sorrette, gli edifici sono piuttosto obsoleti ed avrebbero bisogno di essere curati. L’unica possibilità della nostra Provincia, è di promuovere finanziamenti esterni e riescono ad intervenire sulle scuole solo con finanziamenti specifici”.

“Con il Decreto Sostegni- conclude- sono stati effettuati alcuni lavori di manutenzione ordinaria interna. Gli incaricati siamo solo noi dirigenti scolastici e cerchiamo di organizzarci come possiamo, per rispondere ai bisogni di ciascuna scuola. Se troviamo una risorsa, cerchiamo di utilizzarla. Sempre in autonomia e nel massimo risparmio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»