Il coronavirus diventa un comic book con 118 vignette

Taxi musica fumetti e Covid: la storia di Andrea "Tabs" Tabellini, il taxista bolognese appassionato di musica che ha realizzato il comic book "Covid 19 lo fi"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Tassista di professione, scrittore per diletto di racconti e romanzi brevi, ma soprattutto grande appassionato di musica e storico conduttore ai microfoni di Radio CittàFujiko con la sua trasmissione “Afternoon Tunes”: è il bolognese Andrea “Tabs” Tabellini che “grazie” al Covid ha scoperto una nuova passione artistica: il fumetto. È infatti da poco in circolazione il suo libro “Covid 19 lo fi”, un titolo e una copertina dove l’autore ha voluto includere anche la sua passione musicale. Da un lato con il termine “lo fi”, letteralmente bassa fedeltà e indicativo di un preciso filone musicale dello sconfinato panorama rock, dall’altro con la foto, circolare, che richiama un disco o un cd e dove appare in basso il nome del suo musicista preferito Daniel Johnston.

Del resto anche i suoi disegni possono essere considerati “lo fi”, privi di una cura maniacale del tratto a favore di quell’impatto emotivo racchiuso nell’urgenza dell’atto artistico, sia esso scrivere, disegnare o suonare, dove l'”errore” è parte integrante del risultato.

Infatti Andrea racconta che la prima vignetta “Pizza pasta & Coronavirus” è nata di getto “la ‘buttai giù’ sul retro di una fattura che avevo in taxi. C’è stato un periodo, prima di Pasqua, in cui noi italiani eravamo trattati dal resto del mondo come appestati. Un po’ la sorte che prima era toccata ai cinesi. Laura, la mia compagna, mi chiedeva dove potevamo andare in vacanza e da lì è nata la prima vignetta. La pubblicai su Facebook ed ebbe un discreto successo. Ne seguirono altre 150 tanto di tempo ne avevo a sufficienza visto il lavoro praticamente azzerato durante il lockdown, inoltre il disegno mi calmava i nervi“.

Ad un certo punto amici e famigliari incoraggiano Andrea a fare qualcosa di più con quei disegni che hanno come protagonista il Covid che vive in mezzo a noi, partecipa nelle nostre vite, va al mare, festeggia il 25 Aprile, la Festa della mamma e quella del Lavoro, così Andrea seleziona 118 vignette e realizza il comic book “Covid 19 lo fi” tramite la piattaforma print on demand Youcanprint. Decide anche che gli eventuali proventi andranno in beneficenza e visto l’argomento e il periodo sceglie la Fondazione Policlinico Sant’Orsola come destinatario.

“Covid 19 lo fi” si può trovare sul sito www.youcanprint.it e sulle maggiori piattaforme digitali (Amazon, Mondadori, Feltrinelli, Ibs, Libraccio, ecc.) ed è ordinabile presso tutte le librerie. Come dice Tabs: “Se cerchi il Covid19 lo fi alla fine lo trovi o può essere che lui trovi te”.

di Angela Zocco

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

20 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»