Clima, a Forlì attivisti con il cappio al collo per la ‘Week for future’

In occasione dell'inizio della 'Week for future', stamattina a Forlì quattro attivisti si sono fatti trovare davanti alla Prefettura con il cappio al collo e in piedi sul ghiaccio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – In piedi con un cappio al collo su blocchi di ghiaccio che si sciolgono piano piano. Si sono fatti trovare così quattro attivisti del Fridays for future, questa mattina davanti alla Prefettura di Forlì. L’occasione era l’inizio della ‘Week for future’, una settimana di eventi per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della lotta ai cambiamenti climatici e alla tutela dell’ambiente che culminerà venerdì prossimo con il terzo sciopero globale, che si svolgerà contemporaneamente in molte città italiane e del mondo.

 

Oggi, “in tantissime piazze di Italia sono stati installati dei patiboli e gli attivisti sono rimasti in piedi con un cappio al collo su dei blocchi di ghiaccio che si andavano via via sciogliendo”, scrive Fridays for future di Forlì, che ha aderito all’azione dimostrativa ‘Con l’acqua alla gola’.

“Con questa metafora vogliamo illustrare i devastanti effetti della fusione dei ghiacciai e del conseguente innalzamento del livello del mare- dice Bianca, con un cappio al collo- forse a qualcuno può sembrare macabro ma questa è la cruda realtà, stiamo solo riportando quello che la scienza ci dice da tempo e che i politici non vogliono ascoltare”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»