Let’s do it! Italy: la forza del world cleanup day è la partecipazione

evento in programma il 21 settembre in oltre 150 paesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “La forza del World Cleanup Day e’ il coinvolgimento dal basso, delle associazioni, dei gruppi informali. Sono loro che lo scorso anno ci hanno permesso di raggiungere le oltre 200 azioni e le 20mila presenze in tutta Italia. Anche quest’anno il motore e’ caratterizzato dai volontari, in questi giorni continuano a registrare decine di azioni. Siamo fiduciosi sulla partecipazione”. Cosi’ all’agenzia Dire Vincenzo Capasso, presidente di Let’s Do It! Italy, in vista dell’evento in programma il 21 settembre in oltre 150 Paesi. L’obiettivo di quest’anno e’ il coinvolgimento del 5 per cento della popolazione mondiale e per raggiungerlo Let’s Do It! Italy potra’ contare sull’adesione del ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare. Si confermano partner di questa edizione due aziende che stanno spostando sempre piu’ la propria attenzione sulla sostenibilita’: Decathlon e Carrefour. Tra le aziende si aggiungono Philip Morris, Booking Cares. Hanno gia’ aderito al World Cleanup Day Legambiente con Puliamo il mondo, Zero Waste Italia, Aica, Retake Italia, Aiesec, La Gaiola Onlus, Forum dei Giovani, Cleanap, Plasticaqqua’ Taranto, Vitaru, Fondali Campania, Radio Siani, Clean Coast Sardinia, 3Place, Nemo Ischia, Facta Scafati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

20 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»